rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Tunnel Tav, prosciolti Incalza e Mele. Lorenzetti a giudizio 

Il processo comincerà a dicembre con venti imputati

Prosciolti da tutte le accuse gli ex dirigenti del ministero delle Infrastrutture Ercole Incalza e Giuseppe Mele per il processo sul tunnel Tav di Firenze. A giudizio, invece, l'ex presidente dell'Umbria e di Italferr, Maria Rita Lorenzetti. Il processo comincerà a dicembre. Venti sono imputati e 6 le società coinvolte tra cui Nodavia e Coopsette. Lorenzetti è accusata di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione del geologo Walter Bellomo, che faceva parte della commissione Via del Ministero dell'ambiente ed era stato incaricato di indicare la natura delle terre di scavo. 

"Oggi il GUP del Tribunale di Firenze - si legge in una nota - ha emesso sentenza di non luogo a procedere perché il fatto non sussiste nei confronti di Italferr, scagionando così la Società dall’imputazione sulla supposta responsabilità amministrativa per fatti commessi dai propri vertici e da propri dipendenti nell’ambito dei lavori per la realizzazione del Passante ferroviario del nodo di Firenze.  Prosciolti anche l’AD di Italferr in carica all’epoca e alcuni dirigenti coinvolti, chiamati a vario titolo in causa nella vicenda giudiziaria".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunnel Tav, prosciolti Incalza e Mele. Lorenzetti a giudizio 

FirenzeToday è in caricamento