Truffe alle assicurazioni, arresti a Empoli. Indagato il cantante Enrico Nigiotti

Smantellata dai carabinieri una presunta organizzazione a delinquere finalizzata alla frode assicurativa. Nei guai professionisti e 'colletti bianchi'

Enrico Nigiotti

Falsificavano i documenti degli incidenti stradali per frodare le assicurazioni. Questa l'accusa mossa dalla procura di Livorno, per cui stamani i carabinieri hanno arrestato 10 persone - tutti 'colletti bianchi': medici, avvocati, informatici - a Livorno, Empoli, Pontedera e Viareggio.

Oltre ai 10 arrestati per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e danneggiamento fraudolento di beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona, ci sono 89 indagati.

Tra quest'ultimi c'è Enrico Nigiotti, il cantante che ha partecipato a Amici, X Factor e Sanremo.

Nigiotti avrebbe 'presumibilmente accettato di falsificare o alterare, in concorso con altre persone, la documentazione sanitaria di un incidente stradale, facendo pagare all'assicurazione un risarcimento più alto del dovuto'.

Le indagini, iniziate a maggio 2019, avrebbero scovato una 'collaudata rete' formata da 18 professionisti, composta da 7 medici e 3 loro collaboratori, 6 avvocati, un fisioterapista ed un esperto informatico, che si occupava di falsificare la documentazione sanitaria ed informatica relativa a incidenti stradali, allo scopo di ottenere illeciti risarcimenti da parte delle compagnie assicurative.

I sinistri finiti nel mirino degli inquirenti sono almeno 35, per i quali tre gruppi assicurativi ci avrebbero rimesso almeno 650.000 euro in risarcimenti 'gonfiati'.

Al centro della presunta organizzazione per delinquere, ci sarebbero un medico legale di 62 anni e la moglie 58enne, entrambi finiti in carcere. Il medico legale è stato anche interdetto dalla professione.

Interdetto dalla professione anche un medico psichiatra, finito agli arresti domiciliari insieme così come la sua collaboratrice e un esperto informatico.

Interdizione dall'esercizio della professione, infine, per un altro medico legale, un medico ortopedico e tre avvocati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al medico legale finito in carcere - ritenuto al vertice della presunta organizzazione - sono stati sequestrati 4 immobili e, con il supporto specialistico del Nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale di Firenze, numerose opere d'arte di diversi autori italiani contemporanei per un valore di oltre 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento