Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Empoli

Truffe alle assicurazioni, arresti a Empoli. Indagato il cantante Enrico Nigiotti

Smantellata dai carabinieri una presunta organizzazione a delinquere finalizzata alla frode assicurativa. Nei guai professionisti e 'colletti bianchi'

Falsificavano i documenti degli incidenti stradali per frodare le assicurazioni. Questa l'accusa mossa dalla procura di Livorno, per cui stamani i carabinieri hanno arrestato 10 persone - tutti 'colletti bianchi': medici, avvocati, informatici - a Livorno, Empoli, Pontedera e Viareggio.

Oltre ai 10 arrestati per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e danneggiamento fraudolento di beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona, ci sono 89 indagati.

Tra quest'ultimi c'è Enrico Nigiotti, il cantante che ha partecipato a Amici, X Factor e Sanremo.

Nigiotti avrebbe 'presumibilmente accettato di falsificare o alterare, in concorso con altre persone, la documentazione sanitaria di un incidente stradale, facendo pagare all'assicurazione un risarcimento più alto del dovuto'.

Le indagini, iniziate a maggio 2019, avrebbero scovato una 'collaudata rete' formata da 18 professionisti, composta da 7 medici e 3 loro collaboratori, 6 avvocati, un fisioterapista ed un esperto informatico, che si occupava di falsificare la documentazione sanitaria ed informatica relativa a incidenti stradali, allo scopo di ottenere illeciti risarcimenti da parte delle compagnie assicurative.

I sinistri finiti nel mirino degli inquirenti sono almeno 35, per i quali tre gruppi assicurativi ci avrebbero rimesso almeno 650.000 euro in risarcimenti 'gonfiati'.

Al centro della presunta organizzazione per delinquere, ci sarebbero un medico legale di 62 anni e la moglie 58enne, entrambi finiti in carcere. Il medico legale è stato anche interdetto dalla professione.

Interdetto dalla professione anche un medico psichiatra, finito agli arresti domiciliari insieme così come la sua collaboratrice e un esperto informatico.

Interdizione dall'esercizio della professione, infine, per un altro medico legale, un medico ortopedico e tre avvocati.

Al medico legale finito in carcere - ritenuto al vertice della presunta organizzazione - sono stati sequestrati 4 immobili e, con il supporto specialistico del Nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale di Firenze, numerose opere d'arte di diversi autori italiani contemporanei per un valore di oltre 2 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe alle assicurazioni, arresti a Empoli. Indagato il cantante Enrico Nigiotti

FirenzeToday è in caricamento