Cronaca

Torna la truffa del finto avvocato: "Suo figlio è nei guai". Donna raggirata, le portano via 500 euro

E' successo in zona stadio, i truffatori pressavano la donna per farsene dare 3mila

Torna la truffa del finto avvocato, con un caso denunciato ieri pomeriggio in zona stadio e sul quale ora indaga la polizia. Un'anziana di 80 anni ha raccontato di aver ricevuto una telefonata sul telefono fisso da un uomo che si spacciava come avvocato.

"Suo figlio ha grossi guai con l'assicurazione auto, deve pagare 3mila euro", si è sentita dire la donna. Che 3mila euro a disposizione peraltro non li aveva proprio. Dall'altro capo del telefono però l'insistenza era tale che l'anziana stessa ha proposto di poter pagare un anticipo di 500 euro. Nel frattempo il truffatore si è anche fatto dare il numero di cellulare della pensionata.

Fissato un appuntamento nel giro di poco, un complice si è presentato a casa della donna, chiedendole i 500 euro e anche insistendo affinché prelevasse altri soldi in uno sportello bancomat. Cosa che la donna non poteva fare. Nel frattempo il primo uomo ha ritelefonato alla vittima coinvolgendo anche un terzo complice, che la rassicurava della 'verità' della situazione spacciandosi per il figlio.

Dopo che il truffatore se ne è andato con i 500 euro la donna ha effettivamente chiamato il figlio, solo a quel punto accorgendosi di essere stata raggirata.

Subito è scattata la chiamata alla polizia, che indaga sull'accaduto e rilancia un appello, rivolto in particolare alle persone anziane, a "non aprire alle persone estranee, non acconsentire a richieste di denaro e chiamare subito le forze dell'ordine appena si verifica una tale situazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la truffa del finto avvocato: "Suo figlio è nei guai". Donna raggirata, le portano via 500 euro

FirenzeToday è in caricamento