rotate-mobile
Cronaca

Treno deragliato, la Procura di Firenze apre un fascicolo

Sequestrato il convoglio, si ipotizza il "disastro ferroviario"

La procura di Firenze ha aperto un fascicolo sull'incidente ferroviario avvenuto la scorsa notte con il deragliamento di un treno merci fra le stazioni di Sesto Fiorentino e Castello.

Il convoglio è stato sequestrato dalla polfer, che sentirà presto i macchinisti coinvolti in questo importante danneggiamento dell'infrastruttura che ha provocato gravi disagi sulla circolazione dei treni, anche ad alta velocità.

Treno deragliato, odissea per i passeggeri

Decine infatti i treni cancellati, gravi ritardi, caos nelle stazioni. 

Secondo quanto appreso l'ipotesi di reato secondo cui i magistrati fiorentini starebbero procedendo è quella di disastro ferroviario, sulla base dell'articolo 430 del codice penale. Per fortuna il deragliamento non ha provocato alcun ferito.

L'ipotesi al vaglio

Secondo le prime informazioni, potrebbe essere stata un'avaria all'asse a provocare lo sviamento del carro merci vicino alla stazione di Firenze Castello, che ha finito per danneggiare un traliccio dell'alimentazione della linea ferroviaria causando così
l'interruzione della circolazione dei treni per molte ore tra Firenze e Bologna.

Gli investigatori avrebbero già escluso che possa esserci stato un sabotaggio all'origine del deragliamento.

Intercity bloccato per una notte con 160 persone a bordo

"I macchinisti, le uniche due persone che erano a bordo del treno merci e che non hanno riportate ferite, saranno sentiti e le loro dichiarazioni saranno messe a verbale quanto prima" ha spiegato il dirigente del compartimento della Polfer della Toscana Marco Dalpiaz sottolineando che appena appreso dell'incidente "è stata subito informata l'autorità giudiziaria" e sono stati "sequestrati il carrello interessato e il container che trasportava".

"Lo sviamento ha interessato un convoglio di 30 carrozze diretto a nord che trasportava merci non pericolose - ha aggiunto il dirigente della Polizia Ferroviaria - Un carrello, con sopra un container contenente merci varie come frutta, alimenti, cosmetici e materiali ferrosi, è uscito dalle rotaie andandosi ad adagiare contro un pilone che porta elettricità sia alla linea dell'Alta velocità che a quella ordinaria, causando il blocco totale della circolazione". 

I consigli sui rimborsi

Quindi Rfi ha montato una rete ridondante di elettricità che ha così ridato energia per l'Alta velocità e il primo convoglio Av è potuto tornare a circolare verso le 11:30. Al momento è invece ancora bloccata la linea regionale Firenze-Prato.

Il precedente: incidente nella notte

Il carro sviato è stato rimosso dalla sede ferroviaria intorno alle ore 14, a distanza di circa 12 ore dall'incidente: è stato imbracato con delle grosse funi e alzato di molti metri da terra con una grande gru e poi spostato lontano dai binari. Poi sarà la volta del traliccio dell'energia elettrica rimasto danneggiato.

Incidente: aumentate le corse degli autobus Firenze- Prato

Disagi: tutti i treni cancellati

Le possibili cause dell'incidente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno deragliato, la Procura di Firenze apre un fascicolo

FirenzeToday è in caricamento