rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

Treni, indice di affidabilità sotto la soglia per 7 linee regionali: ecco come richiedere gli indennizzi

Gli abbonati hanno diritto a un bonus come risarcimento per i disservizi (ritardi e soppressioni) registrati

Nel mese di giugno, l'indice di affidabilità di 7 linee regionali, ossia la Firenze-Arezzo-Chiusi, Firenze-Viareggio, Firenze-Borgo SL-Faenza (sia via Vaglia che via Pontassieve), Siena-Grosseto, Siena-Chiusi e della Firenze-Siena, è sceso sotto la soglia prevista dal contratto di servizio tra Regione Toscana e Trenitalia che per il 2022 è fissata a 97,5%.

Cosa accade quindi? Che gli abbonati - e molti di loro non lo sanno - hanno diritto a un bonus come risarcimento per i disservizi (ritardi e soppressioni) registrati. 

Cos'è l'indice di affidabilità

L’indice di affidabilità viene calcolato con una specifica formula che, per ciascuna linea della Tabella 1, valuta le soppressioni effettuate e i tempi di ritardo in relazione al servizio programmato. Ai fini del calcolo dell’IA il ritardo dei treni è registrato di norma a destinazione.

Tabella 1 – Le linee

  1. FIRENZE–AREZZO-CHIUSI–ROMA 
  2. FIRENZE-PISA
  3. FIRENZE-SIENA
  4. PISA-LIVORNO-GROSSETO-ROMA
  5. FIRENZE-PISTOIA-LUCCA-VIAREGGIO
  6. PRATO-BOLOGNA
  7. FIRENZE-BORGO S.L. (via Vaglia)-FAENZA
  8. FIRENZE-BORGO S.L. (via Pontassieve)
  9. PISA-LUCCA-AULLA
  10. LA SPEZIA-PISA
  11. PISTOIA-PORRETTA TERME
  12. SIENA-CHIUSI
  13. LA SPEZIA-PARMA
  14. SIENA-GROSSETO

Modalità di richiesta indennizzo anno 2021

I titolari di abbonamenti cartacei, online e caricati su Carta Unica Toscana:

  • Mensili Trenitalia (40/17) ordinari o isee;
  • Mensili Trenitalia (40/AS) con origine o destinazione in Toscana;
  • Mensili Integrati Pegaso (41/17);

Possono richiedere il bonus presso le biglietterie della Toscana per l’acquisto, contestuale alla richiesta, senza diritto al resto di:

  • Biglietti di corsa semplice a tariffa 39/17 e a tariffa sovraregionale AS con origine o destinazione in Toscana entro 3 mesi dalla data di mancato raggiungimento dell’indice di affidabilità della linea;
  • Abbonamenti a tariffa 40/17 e Pegaso 41/17 mensili, validi fino al 4° mese successivo al mese di mancato raggiungimento dell’indice di affidabilità della linea;
  • Abbonamenti a tariffa 40/17 e Pegaso 41/17 annuali, con inizio validità fino al 4° mese successivo al mese di mancato raggiungimento dell’indice di affidabilità della linea.

Treni regionali, la Regione contro Trenitalia: “Puntualità crollata, disservizi pesanti e inaccettabili”

I titolari di abbonamenti cartacei, online e caricati su Carta Unica Toscana:

  • Annuali Trenitalia (40/17) ordinari o isee;
  • Annuali Trenitalia (40/AS) con origine o destinazione in Toscana;
  • Annuali Integrati Pegaso (41/17);

Possono richiedere il bonus presso le biglietterie della Toscana per l’acquisto, contestuale alla richiesta, senza diritto al resto di:

  • Biglietti di corsa semplice a tariffa 39/17 e a tariffa sovraregionale AS con origine o destinazione in Toscana entro 3 mesi dalla data di scadenza dell’abbonamento;
  • Abbonamenti a tariffa 40/17 e Pegaso 41/17 mensili, validi fino al 4° mese successivo alla data di scadenza dell’abbonamento;
  • Abbonamenti a tariffa 40/17 e Pegaso 41/17 annuali, con inizio validità fino al 4° mese successivo al mese di scadenza dell’abbonamento.

All’atto della richiesta è necessario mostrare un documento di identità valido. In caso di rinuncia all’utilizzazione dei titoli acquistati per fatto proprio del cliente, la quota afferente al bonus regionale non sarà rimborsabile.

In alternativa

In alternativa, i titolari di abbonamenti mensili e annuali anche acquistati online e Pegaso possono inviare copia dell’abbonamento e modulo di richiesta del bonus tramite mail all’indirizzo bonus.drt@trenitalia.it entro 1 mese dalla data di scadenza dell’abbonamento. L’importo corrispondente al bonus sarà erogato con bonifico sul codice IBAN indicato dall’avente diritto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, indice di affidabilità sotto la soglia per 7 linee regionali: ecco come richiedere gli indennizzi

FirenzeToday è in caricamento