Tramvia: le ditte non riscuotono, stop ai lavori della Linea 2

A pochi giorni dall'inaugurazione della Linea 3 un nuovo intoppo. Si va verso nuovi ritardi

Denunciano "gravi ritardi nei pagamenti da parte di Grandi Lavori Fincosit Spa", l'impresa capofila per la realizzazione della tramvia a Firenze. Le imprese subappaltatrici della Linea 2 Consorzio Stabile Gst, Calenzano Asfalti, Jacini Srl, Ies Fratelli Massai, Varvarito Lavori, annunciano così la sospensione dei lavori. Una decisione che arriva a pochi giorni dall'inaugurazione della linea 3 e che crea nuovi grattacapi all'amministrazione comunale sull'opera, con ulteriori probabili rallentamenti.

Tale situazione, come spiegano le ditte in una nota, "determina pesantissimi riflessi sulle aziende e sulle maestranze e pone incertezza in ordine al completamento". "Le subappaltatrici - aggiungono - fino ad oggi si sono fatte esclusivo carico delle inefficienze e degli inadempimenti di terzi, ma ora sono costrette, necessariamente, a sospendere i lavori non risultando più oggettivamente sostenibile la prosecuzione degli stessi".

"Si impone a questo punto una profonda riflessione in quanti, a vario titolo, hanno responsabilità per quanto verificatosi - concludono nella nota -risultando coinvolta la realizzazione di una importante opera per la città di Firenze".

L’amministrazione comunale da parte sua sottolinea che "si è sempre impegnata e continuerà a impegnarsi per risolvere le problematiche relative ai pagamenti", sottolineando che "nelle scorse settimane ci sono state riunioni specifiche e che altre ce ne saranno". Ma che "non si tratta di un appalto dell’amministrazione che quindi non può pagare direttamente i subappaltatori". 

Il Comune "ribadisce di non aver nessun problema a pagare le sue quote relative ai diversi stati di avanzamento e di averlo fatto con puntualità". Per quanto riguarda poi gli eventuali ritardi sui lavori che potrebbero comportare, il Comune fa sapere che "la sede tranviaria è praticamente conclusa dal punto di vista delle opere civili e stanno operando le ditte che si occupano degli impianti tecnologici. Restano invece da essere completate da parte delle ditte 'civili' le sistemazioni urbanistiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento