rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Tramvia: andrà più lenta contro i 'semafori tappo'

Palazzo Vecchio studia soluzioni contro le code

Da quando è entrata in funzione il nuovo tratto della linea T1 della tramvia, tra la stazione di Santa Maria Novella e l'ospedale di Careggi, si registrano spesso lunghe code dovute ai tempi dei semafori.

La situazione, peggiorata negli ultimi giorni con il rientro dalle ferie di molti fiorentini, potrebbe diventare ancora più complicata con l'inizio delle scuole. Palazzo Vecchio cerca dunque una soluzione.

Quella individuata, secondo quanto riportato oggi nell'intervista all'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti pubblicata su La Nazione, sarebbe quella di rallentare la velocità di percorrenza dei convogli della tramvia in corrispondenza dei semafori più difficili, dietro ai quali si creano le code. Per esempio quelli in via Vittorio Emanuele II.

I semafori sono sincronizzati sui passaggi della tramvia, che ha la precedenza sul traffico cittadino. Con un passaggio più lento, i semafori che insistono sulla stessa direttrice di marcia della tramvia resterebbero verdi più a lungo, così da consentire un migliore smaltimento del traffico cittadino.

Proprio oggi è in programma un incontro tra i tecnici comunali e Gest, la società che gestisce la tramvia, per cercare di arrivare a soluzioni condivise. Nelle prossime ore dovrebbero essere annunciate le modifiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia: andrà più lenta contro i 'semafori tappo'

FirenzeToday è in caricamento