menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tramvia fino a Sesto Fiorentino, Confartigianato: “Ora avanti velocemente”

Il presidente Gori: "Ora Giani acceleri anche sul tunnel Tav"

“Quando un anno fa abbiamo avanzato la proposta della tramvia in centro a Sesto Fiorentino, ci presero tutti per visionari. Oggi possiamo dire che invece ci abbiamo visto lungo”.

Esulta così Paolo Gori, presidente Confartigianato Area Piana Fiorentina, accogliendo con favore lo studio di fattibilità del progetto della tramvia T2 approvato dalla Giunta comunale di Sesto Fiorentino qualche giorno fa.

Di fatto un prima via libero al prolungamento della linea 2, che ora ferma come capolinea all'aeroporto di Peretola, fino al centro dell'abitato di Sesto.

“L’estensione fino a piazza del Mercato, nel cuore della città, rientra pienamente nella nostra visione di mobilità che auspichiamo da tempo. Collegamenti puntali, più veloci, che mettano Sesto Fiorentino al centro della Piana e che siano volano per lo sviluppo economico delle nostre imprese e di tutto il territorio. Ci auguriamo che l'amministrazione realizzi velocemente, senza esitazioni, questo progetto”, aggiunge Gori.

Il nuovo percorso prevede che dal Polo scientifico, la linea prosegua verso il centro toccando diversi plessi didattici.

“Spingiamoci ancora oltre - continuna Gori - e pensiamo concretamente alla metropolitana di superficie che da Firenze passi da Sesto e si colleghi con Prato e Pistoia. Di questo abbiamo parlato chiaramente, in campagna elettorale, con il nuovo governatore Eugenio Giani”.

Durante il confronto, Confartigianato ha chiesto al neo eletto presidente della Regione "l’impegno di contribuire allo sviluppo della Piana anche realizzando il sottopasso dell’Alta Velocità" ferroviaria.

“E' un punto cruciale fondamentale per liberare i binari in superficie e realizzare una rete metropolitana efficiente. Dall’Europa arriveranno molti fondi, dobbiamo investirle in infrastrutture, è un’occasione che non possiamo sprecare - dice Gori -. E’ ora il momento di mettere le opere in cantiere, ne va del futuro del nostro territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento