Cronaca

Tramvia, lavori fermi sulla linea 2: possibili mesi di ritardo

L'obiettivo è togliere a Fincosit i lavori che restano e affidarli ad un'altra impresa

Tramvia, linea 2 (foto Facebook)

Dopo la 'sbornia' di ieri mattina per l'inaugurazione della linea T1 Leonardo della tramvia, si torna a pensare alla linea 2, piazza dell'Unità – aeroporto di Peretola. I cantieri sono fermi dal 22 giugno scorso, a causa dei mancati pagamenti da quasi un anno nei confronti delle ditte subappaltatrici che stanno effettuando i lavori.

Oggi a Roma si svolgerà un incontro sulla questione, alla quale parteciperanno tra gli altri GL Fincosit (l'appaltatrice che da settembre scorso non paga le ditte e che nelle scorse settimane ha chiesto il concordato preventivo al tribunale di Roma), Tram Spa (la concessionaria delle tramvie scelta dal Comune) e le banche.

Tram tornerà a chiedere a Fincosit di poter pagare direttamente le ditte subappaltatrici (il contratto prevede invece che i soldi passino prima dalla casse di Fincosit), operazione che richiede deleghe della stessa Fincosit e anche delle banche coinvolte. Un accordo del genere potrebbe far ripartire i lavori, fermi ormai da quasi un mese, nonostante “siamo arrivati a completare il 90-95% dei lavori”, come ha ribadito ieri il presidente di Tram Fabrizio Bartaloni all'inaugurazione del tratto stazione-Careggi.

Un'altra possibilità, già emersa nelle scorse settimane e confermata ieri pomeriggio in consiglio comunale dall'assessore ai lavori pubblici Stefano Giorgetti, è che Tram tolga i lavori che restano da fare a Fincosit per inadempienze e li affidi ad un'altra appaltatrice.

“Tram sta cercando di sostituire Fincosit nell'esecuzione delle opere. L'obiettivo è quello di sostituirla con un'altra società della stessa Ati (Associazione temporanea di imprese, ndr)”, le parole di Giorgetti. Un'operazione che, a detta dello stesso Bartaloni, potrebbe però richiedere mesi.

"Le difficoltà finanziarie di Fincosit e i mancati pagamenti erano noti fin da gennaio scorso. Ma l'amministrazione ha continuato per mesi a dirci che andava tutto bene", attaccano le opposizioni, da Firenze riparte a sinistra fino a Forza Italia e Fdi.

Nei prossimi giorni ci saranno ulteriori incontri, in attesa di sapere una data, anche approssimativa, sulla messa in esercizio. Una cosa appare certa: vedere la 2 in funzione entro l'inizio dell'anno scolastico sembra ormai un miraggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia, lavori fermi sulla linea 2: possibili mesi di ritardo

FirenzeToday è in caricamento