Cronaca Novoli / Viale Alessandro Guidoni

Tramvia: lavori a rischio per le indagini sulla trivella

La Procura chiede l'incidente probatorio, possibili rallentamenti sui cantieri della linea 2

La Procura della Repubblica è intenzionata a chiedere l'incidente probatorio per stabilire le cause dell'incidente che ha provocato la caduta della trivella sul viale Guidoni lo scorso 4 novembre. Il fatto, emerso ieri e riportato oggi sulla stampa locale, potrebbe comportare un intoppo non da poco per la prosecuzione dei lavori per la realizzazione della linea 2 della tramvia. Secondo quanto riporta Repubblica Firenze l'assessore alla viabilità Stefano Giorgetti si sarebbe detto preoccupato per i tempi previsti: se basteranno due o tre mesi i cantieri potrebbero non subire particolari rallentamenti, altrimenti sì.

Un bel grattacapo per l'opera che ha già vissuto nel suo percorso numerosi problemi. L'incidente rischiò di trasformarsi in una tragedia, che fu evitata solo per casualità: nel cantiere di viale Guidoni, fra il viale XI Agosto e il viale degli Astronauti, la grande trivella lunga 20 metri e pesante 120 tonnellate si ribaltò e finì al di fuori del recinto di cantiere, cadendo a soli pochi centimetri da un suv di passaggio. Se l’incidente fosse avvenuto in un’ora di punta, con le auto incolonnate nella strettoia, qualche macchina sarebbe rimasta schiacciata. Giovedì scorso il cantiere è stato sequestrato per consentire agli esperti di comprendere le ragioni del ribaltamento della trivella. L’ipotesi di reato è disastro colposo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tramvia: lavori a rischio per le indagini sulla trivella

FirenzeToday è in caricamento