rotate-mobile
Cronaca

Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no da lunedì 10 gennaio

Ecco i cambiamenti previsti dalla legge dopo il passaggio firmato dal Ministro Speranza

Da lunedì 10 gennaio la Toscana torna in zona gialla: i dati sui ricoveri ospedalieri nell'emergenza Covid hanno sancito il passaggio automatico nell'ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Vediamo cosa cambia: cosa si può fare e cosa no con le nuove regole.

Dal 10 gennaio 2022 il green pass rafforzato (rilasciato per vaccinazione o guarigione) è obbligatorio per accedere a:
 
Ristorazione 
Alberghi e strutture recettive
Ristoranti e locali, al chiuso (anche per il consumo al banco) e all’aperto

Attività culturali, eventi, feste 
Musei, mostre e altri luoghi della cultura
Centri culturali, sociali e ricreativi, al chiuso e all'aperto
Sagre e fiere
Convegni e congressi
Feste per cerimonie civili e religiose
 
Spostamenti 
Tutti i mezzi di trasporto, compreso il trasporto pubblico
 
Attività sportive e motorie 
Piscine, palestre, centri natatori, sport di squadra e di contatto, al chiuso e all'aperto
Impianti di risalita delle località sciistiche
Stadi e impianti sportivi (capienza al 50% all'aperto e al 35% al chiuso)
 
Socio-sanitario 
Strutture socio-sanitarie e Rsa (come visitatori), con obbligo di tampone negativo o terza dose
 
Tempo libero 
Parchi tematici e di divertimento
Centri benessere, al chiuso e all'aperto
Centri termali (eccetto attività riabilitative e terapeutiche)
Sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no da lunedì 10 gennaio

FirenzeToday è in caricamento