Asili Nido: verso l'obbligo di vaccino per l'ammissione

L'assessore regionale Stefania Saccardi l'avrebbe già proposto in giunta, sarebbe d'accordo anche Rossi

L'Emila Romagna ha già proposto una legge in questo senso, ora potrebbe essere la volta della Toscana. L'idea è quella di pensare al vaccino come requisito per essere ammessi agli asili nido, pubblici o privati che siano, in tutta la regione.

L''assessore regionale alla salute lo avrebbe già proposto alla giunta, e sarebbe d'accordo anche il presidente della Regione Enrico Rossi. Lo riporta l'edizione odierna on line del quotidiano Repubblica Firenze.

Secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano fiorentino, la proposta della nuova legge potrebbe arrivare a breve. Cresce infatti la preoccupazione per l'aumento, un po' in tutta Italia, dei genitori che scelgono di non vaccinare i propri bambini. Una scelta che, a detta di motli, potrebbe far tornare malattie che pensavamo "scomparse", e che potrebbe danneggiare gravemente la salute futura dei bambini.

Le vaccinazioni considerate "obbligatorie" (difterite, tetano, pertosse, polio), sono sottoposte al terzo mese di vita, mentre al quattordicesimo sono previsti i vaccini per morbillo, parotite, rosolia e varicella.

Per i primi vaccini la "soglia di sicurezza" (cioè il numero di bambini che deve vaccinarsi per far sì che non ci siano rischi contagio) è fissata al 95%, per gli altri all'85%. La preoccupazione, con l'aumento del numero dei bambini non vaccinati, è appunto quella che si possa scendere sotto queste soglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Violenza inaudita a Rufina: segregata e violentata per un mese dall'ex cognato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento