Stazione, la Cisl sui tornelli: "Perché ancora non ci sono?"

Annunciati per operativi entro il primo trimestre del 2016, ancora non ci sono

L'ultimo annuncio sulle barriere da mettere all'ingresso dei binari della stazione di Santa Maria Novella era stato fatto a inizio dicembre scorso. "Li metteremo entro il primo trimestre 2016", disse l'amministratore delegato di Grandi Stazioni Paolo Gallo, a Firenze per presentare il nuovo parcheggio della stazione. Siamo ad aprile, e all'ingresso dei binari oggi possiamo spesso assistere al controllo dei biglietti, ma le barriere, o tornelli che dir si voglia, al momento non ci sono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Che fine hanno fatto? Perché il controllo viene fatto solo per chi prende i treni alta velocità e non per quelli regionali? Perché è stata ridotta la forza della protezione aziendale di RFI (Rete Ferroviaria Italiana, ndr) a soli 18 agenti ai varchi?". Lo chiede Stefano Boni, segretario generale della Fit-Cisl Toscana. "RFI rispetti gli impegni assunti il 16 novembre 2015 davanti al Prefetto di Firenze di predisporre delle barriere stabili per l'accesso ai binari, con
un maggiore controllo di tutta l'area e un potenziamento del personale addetto alla sicurezza, come già è stato fatto - conclude Boni -, sia nella stazione di Milano che in quella di Roma Termini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento