Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Dopo Gkn, vittoria del Si Cobas e dei lavoratori Texprint: “Licenziamento illegittimo, tribunale ordina il reintegro”

Ai cancelli della stamperia pratese festeggiamenti fino a notte: “La 'colpa' dei lavoratori? Aver esercitato il diritto di sciopero”

Dopo quella di Gkn, arriva la vittoria dei lavoratori della stamperia pratese della Texprint e del sindacato Si Cobas, che con i due sindacalisti Sarah Caudiero e Luca Toscano in prima linea da mesi è schierato al fianco degli operai, in gran parte pachistani.

Il Tribunale di Prato ieri ha infatti dichiarato illegittimo il licenziamento di uno dei 18 operai licenziati dall'azienda nel gennaio scorso. La notizia l'ha data lo stesso sindacato Si Cobas su Facebook.

“Il Tribunale del Lavoro di Prato ha deciso sul primo ricorso di urgenza presentato: il licenziamento è illegittimo. Il lavoratore dovrà essere reintegrato sul posto di lavoro con contratto a tempo indeterminato”, spiegano i sindacalisti.

“La sentenza del Giudice falcia tutte le accuse contro i lavoratori che da otto mesi lottano davanti ai cancelli della fabbrica. Cosa ci dice in concreto? Quello che noi diciamo da mesi. L'azienda ha inventato di sana pianta fatti mai avvenuti per giustificare il licenziamento dei lavoratori che hanno denunciato lo sfruttamento, addebitando a chi ha scioperato responsabilità di inesistenti 'violenze' di cui non c'è uno straccio di prova. Non solo: secondo il Tribunale le uniche condotte addebitabili a chi ha scioperato sono irrilevanti da un punto di vista disciplinare. In altre parole: l'unica 'colpa' dei lavoratori è quella di aver esercitato il diritto di sciopero. Questo è bastato al giudice per decretare l'illegittimità del licenziamento, prima ancora di ogni valutazione sulla natura ritorsiva e discriminatoria”, si legge nella nota diffusa dal sindacato.

Una vertenza, quella di questi lavoratori con la stamperia del Macrolotto, a conduzione cinese e che in passato era anche stata colpita da una interdittiva antimafia, che va avanti dallo scorso gennaio, con un presidio fisso ai cancelli della fabbrica.

“Questa vittoria è il risultato di duecentocinquantasei giorni di presidio e di lotta infaticabile. E' la vittoria di tutti i lavoratori sfruttati del distretto e di quella parte di città che non ha mai mancato di sostenerli, abbracciarli, incoraggiarli”, prosegue il comunicato del Si Cobas.

Mesi nei quali non sono mancate tensioni, anche molto forti, per esempio con il sindaco di Prato, il Pd Matteo Biffoni (dal quale non risultano arrivati commenti per la decisione del tribunale) e con le forze dell'ordine, in occasione dello sgombero, alcune settimane fa, del presidio fisso con tende e sciopero della fame proprio sotto il palazzo del Comune di Prato.

Dai Si Cobas arriva un ringraziamento speciale anche al Collettivo Di Fabbrica dei lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio, caso che, viste le dimensioni dell'azienda, ha avuto sicuramente maggiore copertura mediatica. Ed il Collettivo Gkn ricambia l'abbraccio a distanza.

“I lavoratori Texprint hanno vinto il primo ricorso presentato al Tribunale del Lavoro di Prato: reintegra a contratto a tempo indeterminato. Nessuna violenza, nessun sopruso commesso dai lavoratori: ma solo il diritto allo sciopero, alla lotta e alla difesa della proprie condizioni di lavoro. Noi qua saltiamo di gioia come bambini”, scrive il Collettivo, che non manca di sottolineare, però, la scarsa attenzione sul caso Texprint.

“Tra un salto e l'altro la bocca è amara. Perché un lavoratore è stato licenziato ingiustamente, calunniato, caricato e bastonato. E non c'è stato nessuno sciopero di solidarietà nella provincia da parte di altre Rsu o organizzazioni sindacali, né nessun intervento istituzionale ed ogni ingiustizia tollerata in silenzio – scrivono i lavoratori della Gkn, che proseguono pure loro la loro battaglia -, è una ingiustizia che subirai tu un giorno”. Al Macrolotto lavoratori e sindacato hanno festeggiato a lungo.

La Gkn al fianco dei lavoratori Texprint: "Toccano uno, toccano tutti" / FOTO

Gkn, la marea dei 20mila per fermare i licenziamenti / FOTO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Gkn, vittoria del Si Cobas e dei lavoratori Texprint: “Licenziamento illegittimo, tribunale ordina il reintegro”

FirenzeToday è in caricamento