rotate-mobile
Domenica, 28 Maggio 2023
Cronaca

Testamento biologico, l'allievo di Don Milani: "Grazie Papa Francesco"

A Firenze è nato il comitato #fatepresto

Ieri Papa Francesco ha fatto una dichiarazione storica dicendo che è giusto per i malati rifiutare le cure. "Francesco è un dono e riesce a capire perfettamente le sofferenze delle persone" ha detto a la Nazione Michele Gesualdi, ex presidente della provincia di Firenze, commentando le parole del Papa.

Gesualdi, ora malato di Sla, ha inviato una lettera ai presidenti di Camera e Senato in cui chiede di accelerare i tempi per l'approvazione della legge sul testamento biologico. Nella lettera l'ex allievo di Don Milani raccontava le sofferenze vissute a causa dalla malattia. Ormai segnato profondamente dalla malattia, Gesualdi ha avuto un incontro privato con Papa Francesco.

Intanto, a seguito della lettera di Gesualdi, è nato a Firenze un comitato spontaneo di sostegno alla richiesta di accelerare l'approvazione della legge sul testamento biologico. Il comitato #fatepresto ha lanciato un appello al presidente del Senato e ai capigruppo parlamentari che è stato sottoscritto, ad oggi, da più di cento esponenti del mondo scientifico, politico, culturale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testamento biologico, l'allievo di Don Milani: "Grazie Papa Francesco"

FirenzeToday è in caricamento