Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, Nardella: "Test salivari a scuola". Ma il piano ancora non c'è

Il Comune lavora con la Fondazione Cr Firenze per testare 33mila bambini di materne, elementari e medie. Salvadori cerca partner

"Abbiamo trovato un accordo con la Fondazione Cr Firenze e la direzione sanità della Regione Toscana per applicare test salivari a tutti i 33mila bambini e ragazzi, dalla scuola materna fino alle medie". Così il sindaco Dario Nardella, intervenendo ieri mattina su Rai1Oggi è un altro giorno.

Parole che hanno fatto sobbalzare sulla sedia il presidente della Fondazione, Luigi Salvadori. "Cerchiamo compagni di viaggio, operativi e finanziari (cioè anche qualcun'altro che metta i soldi, ndr), perché il test salivario possa essere effettuato con la sicurezza e le garanzie che richiede", ha subito dichiarato in una nota diffusa alla stampa Salvadori, riferendosi a quanto annunciato poco prima dal sindaco.

"E' evidente che il percorso è articolato e ancora tutto da costruire. Sono in corso le opportune valutazioni tecniche ed economiche per verificarne i vari passaggi, visto che si tratta di 33.000 alunni in 112 scuole del solo Comune di Firenze’", ha aggiunto.

"Fondazione CR Firenze è da sempre attentissima al mondo della scuola e della formazione, per questo è interessata a fare in modo che una operazione così complessa sia effettivamente praticabile. Inoltre una volta compiute tutte le verifiche del caso e reperito il personale sanitario, il progetto deve essere approvato dal consiglio di amministrazione della Fondazione. Per questo chiediamo, fin da ora, di essere aiutati nelle varie fasi del percorso preparatorio in modo da poter cominciare quanto prima la campagna e, se possibile, poterla estendere ai territori dell'area metropolitana", conclude Salvadori.

Al che Nardella ha corretto il tiro, precisando poi che non si tratta ancora di un 'piano' pronto a partire, ma "l'annuncio di un progetto su cui stiamo lavorando, grazie alla disponibilità della Fondazione Cr Firenze, e che contiamo di poter presentare nei dettagli appena possibile, vista la sua complessità organizzativa".

In arrivo un nuovo Dcpm

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Nardella: "Test salivari a scuola". Ma il piano ancora non c'è

FirenzeToday è in caricamento