rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Terza dose: per i sistemi risulta già stata fatta. Resta senza green pass e chiama i carabinieri

L'assurda storia di un 33enne di Sesto Fiorentino. "Non sapevo come fare per andare al lavoro"

Si è recato all'hub vaccinale di Campi Bisenzio per la somministrazione della terza dose del vaccino prenotata. Ma non l'ha potuta fare perché sulla sua cartella sanitaria risultava già avvenuta. Un errore che di fatto non gli ha consentito di somministrarsi il vaccino: il sistema non avrebbe infatti potuto ricevere la comunicazione di una nuova dose. Con un problema burocratico non indifferente, perché, nonostante sul sistema ci fosse una dose in più, il Green pass non risultava rinnovato.

E' la storia, l'ennesima che racconta il caos organizzativo di questi tempi, toccata a Daniele, 33enne di Sesto Fiorentino, e raccontata dalla trasmissione "Cosa succede in città", sull'emittente radiofonica Lady Radio. "Non le possiamo fare la terza dose perché è come se le facessimo la quarta dose", gli avrebbero detto gli addetti. "E mi hanno detto di rivolgermi alla Asl", ha raccontato il malcapitato. 

Secondo quanto emerso, sulla sua cartella c'era una dose in più segnala a metà luglio, effettuata a Pontassieve, peraltro arrivata pochi giorni dopo la prima dose (quella vera) effettuata da Daniele: motivo in più che evidenzia l'anomalia. Probabilmente un vaccino effettuato a qualcun altro ma segnato erroneamente a lui. "Ho chiamato la Asl di competenza, che ha fatto le varie segnalazioni, - ha proseguito - ho chiamato i vari di numeri emergenza, anche nazionali. Il numero nazionale mi diceva che era colpa dell'ente locale, l'ente locale che era un problema nazionale".

Un classico rimpallo che ha fatto perdere tempo e pazienza a Daniele: "Ho chiamato anche i carabinieri perché non sapevo come fare per andare al lavoro visto che mi scadeva il Green pass, - ha spiegato ancora Daniele - ma mi hanno detto che non potevano farci niente perché non è reato". Una stortura nella stortura.

"Ho perso tre giorni, da martedì l'ho risolta domenica scorsa quando mi hanno fissato un vaccino al Mandela Forum", ha spiegato a Lady Radio. Ma non è finita: "Sulla prenotazione non c'era scritto 'terza dose booster', ma 'seconda dose'. Ho detto: 'Vai, ci risiamo'. Poi per fortuna mi hanno fatto la terza dose e ora mi dovrebbe arrivare il Green pass".

"Dopo tanti permessi al lavoro, sbattimenti, ore al telefono, ce l'abbiamo fatta. Capisco l'errore ma il problema è stato risolverlo, capire di chi fosse la colpa", ha concluso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose: per i sistemi risulta già stata fatta. Resta senza green pass e chiama i carabinieri

FirenzeToday è in caricamento