menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terremoto in Mugello, una casa lesionata a Barberino

Terremoto in Mugello, una casa lesionata a Barberino

Terremoto in Mugello: estesa la 'zona rossa', cresce il numero di sfollati

In circa 600 hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni, in centinaia nelle strutture di accoglienza

I vigili del fuoco, in seguito ai controlli che stanno effettuando a Barberino del Mugello (Firenze) dopo la scossa di terremoto delle 4,37 di ieri notte, hanno deciso di estendere ulteriormente la 'zona rossa' nel centro della cittadina mugellana.

Controlli al Duomo dopo il terremoto / VIDEO

E' così salito a circa 600 il numero delle persone che hanno dovuto lasciare le loro case in attesa delle verifiche sulla stabilità degli edifici. Lo ha spiegato il consigliere delegato alla protezione civile della Città Metropolitana di Firenze, Massimo Fratini, intervenendo a Radio Toscana per fare un punto della situazione a proposito delle aree interessate dallo sciame sismico in atto dalle 20,38 di domenica scorsa.

Dentro la zona rossa: "Che paura" / LA TESTIMONIANZA

Nel frattempo nella notte appena trascorsa nelle strutture d'emergenza allestite dalla protezione civile hanno trovato accoglienza 370 persone.

Ai 236 residenti di Barberino del Mugello costretti ad evacuare le loro abitazioni collocate nella zona rossa, quella in cui gli edifici hanno riportato i danni maggiori per il terremoto di magnitudo 4.5 registrato alle 4,37 di ieri, si sono aggiunti infatti quanti, spaventati dallo sciame sismico, hanno preferito dormire nelle strutture d'emergenza.

L'esperto: "Al lavoro per identificare la faglia"

In totale sono stati allestiti per l'accoglienza oltre 550 posti letto tra Barberino e Scarperia San Piero a Sieve. Le scosse di assestamento sono proseguite per tutta la notte, meno numerose e di intensità minore, tanto da essere avvertite solo dagli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Questa mattina nel centro di Barberino, nella zona rossa, sono ripresi i controlli alle abitazioni: sono 330 gli edifici in attesa di essere verificati. Per accelerare le operazioni di controllo sono operative 20 squadre dei vigili del fuoco.

Il tragico sisma in Mugello del 1919

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento