menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto in Mugello, contributi alle imprese: aperto bando da 3,9 milioni

L’importo del finanziamento va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 20.000 euro

Con la pubblicazione avvenuta ieri sul BURT, il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, sono aperti i termini per presentare le domande di microcredito da parte delle imprese che hanno subito danni indiretti dal terremoto del dicembre 2019 che ha colpito il Mugello. La dotazione è di circa 3,9 mln di euro. L’importo del finanziamento va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 20.000 euro.

I Comuni interessati dal bando sono quelli colpiti dal sisma: Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia San Piero, Vaglia, Vicchio. 

L’accesso al bando riguarda micro, piccole e medie imprese, nonché i liberi professionisti o titolari di partita Iva, operanti in tutti i settori di attività economica specificati nel bando, extra-agricoli, con sede legale e/o operativa nei Comuni indicati e che non abbiano già presentato domanda per il bando regionale ‘microcredito calamità’ rivolto a chi ha avuto danni materiali dal terremoto. In caso contrario, la partecipazione al presente intervento determina la rinuncia alla richiesta presentata per il precedente bando. 

Requisito di accesso al bando è l'aver subito un danno indiretto calcolato come decremento del fatturato in misura pari o superiore al 10% nel periodo compreso tra il 9/12/2019 fino al l’8/06/2020 (quale termine ultimo, essendo possibile anche un termine minore) rispetto al valore mediano del corrispondente periodo del triennio 2016-2018; in tutti i casi il decremento non deve essere inferiore a 5 mila euro.

“Apriamo il bando per le attività economiche che non hanno solo subito danni materiali a immobili, impianti e attrezzature ma anche in termini di riduzione del reddito causata dall'isolamento e delle varie misure per la messa in sicurezza dell'area: cancellazioni di prenotazioni per soggiorni programmati nonché calo delle vendite nel caso degli esercizi commerciali, coincidente tra l’altro con il periodo natalizio”,  spiega l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo

L’aiuto viene concesso sotto forma di finanziamento agevolato a tasso zero, non supportato da garanzie personali e patrimoniali, concesso ai sensi del Regolamento de minimis. L’importo va da un minimo di 5 mila ad un massimo di 20 mila euro, anche nel caso in cui il valore del danno indiretto risulti superiore. Il finanziamento non può in ogni caso superare l'importo del danno indiretto dichiarato. Termine ultimo per la presentazione delle domande, 17 febbraio 2021.

Il soggetto gestore è Toscana Muove. Informazioni: info@toscanamuove.it - numero verde 800327723 operativo dal lunedì al venerdì ore 08.30-17.30. Qui il link al testo del bando.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento