Scandicci: pretende soldi dalla sorella, arrestato 

Un arresto per tentata estorsione in ambito familiare e resistenza a pubblico ufficiale

Ieri sera i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Scandicci hanno tratto in arresto un 54enne italiano per resistenza e tentata estorsione. L’uomo è stato bloccato in flagranza mentre, per l’ennesima volta, richiedeva denaro alla sorella, senza motivo e con atteggiamenti violenti e minacciosi. Il soggetto si è opposto anche all’intervento tempestivo dell’equipaggio che però è riuscito a fermarlo scongiurando ulteriori conseguenze. L’arrestato, trattenuto in camera di sicurezza, è stato poi sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a seguito della convalida della procedura con rito direttissimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Monopattini: in arrivo obbligo di targa, casco e assicurazione

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento