Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

L'episodio avvenuto nello scalo fiorentino 

I militare all'aeroporto di Peretola

Questa mattina paura all'aeroporto di Peretola quando un trentenne capoverdiano ha tentato di strappare l'arma dalle mani un militare dell'Esercito della pattuglia che presidia in maniera costante lo scalo fiorentino.

L'episodio si è verificato intorno alle 7 dopo che il trentenne aveva sfondato una porta di un bagno - forse cercando del cibo - per poi colpire un vigilante e un poliziotto. Proprio durante il tentativo di fuga sono intervenuti i militari che hanno bloccato l'uomo. Questo, messo alle strette, avrebbe tentato di impugnare il mitra del soldato.

E' finito in manette con l'accusa di resistenza a lesioni (tre giorni di prognosi all'agente e altrettanti al vigilante). Nel pomeriggio l'arresto è stato convalidato: per il trentenne è stata disposta la custodia cautelare in carcere. 

Aeroporto: scatta l'allarme

“Se oggi all’aeroporto di Firenze, si è evitata una tragedia lo dobbiamo alla professionalità dei colleghi della polizia di frontiera dello scalo Amerigo Vespucci” commenta il segretario provinciale del sindacato di polizia U.I.L.  sicurezza Luigi Sansotta. “Ma al mondo politico ed alle istituzioni tutte chiediamo di essere messi in condizioni di lavorare, fornendoci strumenti di lavoro adeguati e leggi che tutelino la dignità e la sicurezza di chi veste una divisa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La trattoria Mario è la vincitrice di Quattro Ristoranti

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Sciopero benzinai: i distributori aperti il 6 e 7 novembre

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento