rotate-mobile
Cronaca

Taxi, seconda guida e turni più lunghi: “Come averne in strada cento in più". Aumentano le tariffe

Raggiunto l’accordo con le cooperative e i sindacati: “Intervento in risposta alle esigenze di fiorentini e turisti"

Accordo raggiunto stamani fra il Comune di Firenze e i tassisti. Si prevede un aumento di turni e di orari dei taxi in strada. Dopo diversi incontri avvenuti a Palazzo Vecchio fra l’assessore alle attività produttive Giovanni Bettarini con le cooperative e le associazioni sindacali dei tassisti, è stato dunque finalmente raggiunto l’accordo, che prevede l'estensione dei turni e degli orari in cui ogni singolo taxi sarà in servizio grazie alla ‘seconda guida’.

“Con questo accordo – ha spiegato Bettarini – sarà come avere in strada 100 taxi in più senza aspettare i tempi lunghi di un bando, ma già a partire dalla prossima primavera. Sono molto soddisfatto di poter offrire un aumento del servizio ai cittadini e ai turisti, sfruttando per primi in Italia, in chiave sperimentale, lo strumento nuovo contenuto nel decreto del Governo che ci consentirà di impegnare di più le vetture che già ci sono, ottenendo lo stesso effetto di un aumento di taxi”, ha detto Bettarini.

Nel dettaglio, Comune e tassisti si sono accordati per aumentare i turni di ciascun taxi, che passa da 12 a 14 ore, e di inserire le seconde guide, ovvero un 'sostituto' del tassista che farà un turno aggiuntivo integrativo con lo stesso taxi. Seconde guide e maggiori turni saranno attivi, in via sperimentale, dal 15 aprile al 15 ottobre, "nel periodo di maggior afflusso turistico", come precisa Palazzo Vecchio. Nessun aumento di turni, invece, nel periodo invernale, nonostante non manchino le segnalazioni di scarsità di auto bianche anche in questo periodo.

“Riteniamo che sia una decisione molto efficace perché la stessa auto sarà guidata da due persone diverse. Sarà come far avere in strada, velocemente, circa 100 veicoli in più, lo stesso numero che sarebbe possibile avere se si procedesse ad un bando ma con tempi di attuazione molto più lunghi”, ha spiegato ancora Bettarini, che ha ricordato che ci sono a Firenze 724 taxi, di cui 75 elettrici e 305 ibridi e che l’aumento di 70 licenze tutte elettriche è stato fatto con bando nel 2017. Da sottolineare infine, fatto non banale, che i tassisti potranno eseguire "l’adeguamento Istat delle tariffe" (ferme dal 2018), come da regolamento. Dunque, un aumento del costo delle corse: a quanto si apprende, di circa il 10 per cento.

Continua a leggere su FirenzeToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, seconda guida e turni più lunghi: “Come averne in strada cento in più". Aumentano le tariffe

FirenzeToday è in caricamento