rotate-mobile
Cronaca

Tav, Giani: "La 'talpa' ripartirà a settembre"

Il governatore incontra il ministro. "Passante fiorentino completato entro il 2027, nel Pnrr soldi per la stazione di via Circondaria"

La 'talpa' comincerà a scavare a settembre, mentre tutto il passante Tav di Firenze sarà completato entro il 2027: "il ministro Giovannini ha siglato l'intesa raggiunta da me e il sindaco Nardella con l'Ad di Rfi, Vera Fiorani, e con quello di Ferrovie, Luigi Ferraris" spiega il governatore della Toscana Eugenio Giani, dopo il vertice dedicato alle grandi opere toscane con il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini.

Giani, riporta La Nazione, assicura che verrà inserito nel Pnrr anche la previsione della stazione Circondaria, quella in superficie rispetto alla sotterranea, ossia alla Foster, che consentirà con un people mover di collegarla costantemente con Santa Maria Novella.

Tav: via libera anche su Firenze, l'analisi costi-benefici dà l'ok

Il govenatore conferma poi che è arrivata "la certezza del finanziamento da 70 milioni per il ponte tra Signa e Lastra a Signa", di cui 20 per la mitigazione ambientale e 50 saranno per la realizzazione dell'infrastruttura.

Durante l'incontro col ministro, spiega sempre La Nazione, è stato affrontato anche il collegamento veloce ferroviario tra Pisa e Firenze, che è stato posto "al centro dell'agenda". E sull'aeroporto di Peretola: "Il ministero chiede per giugno un'indicazione forte e chiara sul sistema aeroportuale toscano. - ha spiegato Giani -  In questo momento la discussione su Firenze è legata all'orientamento della pista, ma è una cosa che ce la dobbiamo vedere noi, con i Comuni interessati e toccati da questo: Firenze, Prato, Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, Giani: "La 'talpa' ripartirà a settembre"

FirenzeToday è in caricamento