rotate-mobile
Cronaca San Jacopino / Via Felice Fontana

A spasso col coltello completamente ubriaco: il poliziotto estrae il taser e lui getta subito via la lama

L'arma è entrata recentemente in dotazione alle forze di polizia: è bastato l'effetto deterrente

La polizia di Stato ha denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di oggetti atti a offendere un cittadino peruviano di 39 anni. 

La persona, segnalata alla polizia dai passanti spaventati, è stata rintracciata in via Fontana completamente ubriaca, a metà pomeriggio, mentre girava con un coltello da cucina lungo 30 centimetri infilato nella cintura.

Arriva il taser in dotazione alle forze dell'ordine

Gli agenti delle volanti gli hanno intimato di gettare l'oggetto a terra, estraendo il taser che ha fatto da deterrente: l'uomo ha buttato subito il coltello, ed è stato fermato dopo aver comunque opposto resistenza sbracciando e scalciando contro i poliziotti. 

Addosso aveva altri 3 coltelli da cucina che sono stati sequestrati. Sottoposto a fermo per identificazione, nei suoi confronti è scattata anche una sanzione per ubriachezza.

Bussolin (Lega): "Effetto deterrente funziona, perchè no a polizia municipale?"

“Questo arresto dimostra che il taser è uno strumento efficace, uno strumento di sicurezza e non di violenza, il cui effetto deterrente avevamo più volte sottolineato, a quanto pare a ragione”. Così il capogruppo della Lega in consiglio comunale Federico Bussolin, in relazione all'arresto effettuato nel pomeriggio odierno dalla polizia.

“Stupisce quindi che, persino davanti a chiare dimostrazioni di utilità per la sicurezza pubblica, il Pd fiorentino continui a perdersi in disquisizioni ideologiche, negando l’utilizzo del taser alla polizia municipale” aggiunge il consigliere leghista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso col coltello completamente ubriaco: il poliziotto estrae il taser e lui getta subito via la lama

FirenzeToday è in caricamento