Piazza Signoria: arrivata la tartaruga di Jan Fabre

Venerdì 15 aprile anteprima della mostra che si terrà a Firenze tra Forte Belvedere, Palazzo Vecchio e piazza Signoria

Al via l’anteprima della mostra 'Jan Fabre. Spiritual Guards' in piazza Signoria e Palazzo Vecchio. La presentazione sarà venerdì 15 aprile alle 11 presso l’arengario di Palazzo Vecchio. Interverranno il sindaco Dario Nardella e il direttore artistico della mostra Sergio Risaliti, oltre alle curatrici della mostra.

La mega tartaruga dell'artista è arrivata ieri sera in piazza Signoria, accolta dal sindaco Nardella, che si è fatto ritrarre accanto all' "opera" postando le foto su Twitter.

Artista totale, Fabre (Anversa, 1958) sprigiona la sua immaginazione nei diversi linguaggi della scultura, del disegno e dell’installazione, della performance e del teatro. La grande mostra Jan Fabre, dal titolo "Spiritual Guards", si svilupperà tra Forte Belvedere, Palazzo Vecchio e Piazza della Signoria, a partire dal 15 aprile fino al 2 ottobre. Si tratta di una delle più complesse mostre in spazi pubblici italiani realizzata dall’artista e regista teatrale fiammingo.

Saranno esposti un centinaio di lavori realizzati da Fabre tra il 1978 e il 2016: sculture in bronzo, installazioni di gusci di scarabei, lavori in cera e film che documentano le sue performance. Fabre presenterà anche due opere inedite. Durante l’anteprima, la mattina del 15 aprile, infatti, due sculture in bronzo di Fabre entreranno a far par parte del museo a cielo aperto che è Piazza Signoria.

Una di queste, Searching for Utopia, dialogherà con il monumento equestre di Cosimo I, capolavoro rinascimentale del Giambologna; mentre la seconda, The man who measures the clouds, si innalzerà sull’Arengario, o Ringhiera, di Palazzo Vecchio, tra le copie del David di Michelangelo e della Giuditta di Donatello. 

Sempre dal 15 aprile saranno visibili in Palazzo Vecchio una serie di sculture che andranno a dialogare con gli affreschi e i manufatti conservati in alcune sale del percorso museale del palazzo. Tra le opere esposte anche un grande mappamondo (2.50 m di diametro) rivestito interamente di scarabei dal carapace cangiante.

Il mese successivo, il 14 maggio, aprirà la mostra al Forte Belvedere, dove tra i bastioni e la palazzina saranno presentate circa sessanta opere in bronzo e cera, oltre a una serie di film incentrati su alcune storiche performance dell’artista. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Vinci: ragazza di 19 anni muore in discoteca / FOTO

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Manifestazione per i curdi: scontri con la polizia alla stazione / VIDEO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento