Piazza Signoria: arrivata la tartaruga di Jan Fabre

Venerdì 15 aprile anteprima della mostra che si terrà a Firenze tra Forte Belvedere, Palazzo Vecchio e piazza Signoria

Al via l’anteprima della mostra 'Jan Fabre. Spiritual Guards' in piazza Signoria e Palazzo Vecchio. La presentazione sarà venerdì 15 aprile alle 11 presso l’arengario di Palazzo Vecchio. Interverranno il sindaco Dario Nardella e il direttore artistico della mostra Sergio Risaliti, oltre alle curatrici della mostra.

La mega tartaruga dell'artista è arrivata ieri sera in piazza Signoria, accolta dal sindaco Nardella, che si è fatto ritrarre accanto all' "opera" postando le foto su Twitter.

Artista totale, Fabre (Anversa, 1958) sprigiona la sua immaginazione nei diversi linguaggi della scultura, del disegno e dell’installazione, della performance e del teatro. La grande mostra Jan Fabre, dal titolo "Spiritual Guards", si svilupperà tra Forte Belvedere, Palazzo Vecchio e Piazza della Signoria, a partire dal 15 aprile fino al 2 ottobre. Si tratta di una delle più complesse mostre in spazi pubblici italiani realizzata dall’artista e regista teatrale fiammingo.

Saranno esposti un centinaio di lavori realizzati da Fabre tra il 1978 e il 2016: sculture in bronzo, installazioni di gusci di scarabei, lavori in cera e film che documentano le sue performance. Fabre presenterà anche due opere inedite. Durante l’anteprima, la mattina del 15 aprile, infatti, due sculture in bronzo di Fabre entreranno a far par parte del museo a cielo aperto che è Piazza Signoria.

Una di queste, Searching for Utopia, dialogherà con il monumento equestre di Cosimo I, capolavoro rinascimentale del Giambologna; mentre la seconda, The man who measures the clouds, si innalzerà sull’Arengario, o Ringhiera, di Palazzo Vecchio, tra le copie del David di Michelangelo e della Giuditta di Donatello. 

Sempre dal 15 aprile saranno visibili in Palazzo Vecchio una serie di sculture che andranno a dialogare con gli affreschi e i manufatti conservati in alcune sale del percorso museale del palazzo. Tra le opere esposte anche un grande mappamondo (2.50 m di diametro) rivestito interamente di scarabei dal carapace cangiante.

Il mese successivo, il 14 maggio, aprirà la mostra al Forte Belvedere, dove tra i bastioni e la palazzina saranno presentate circa sessanta opere in bronzo e cera, oltre a una serie di film incentrati su alcune storiche performance dell’artista. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento