Cronaca

Caos FiPiLi, i pendolari pronti alla class action: "danni materiali e psicologici"

I legali dei dannati della superstrada: "Esposto per interruzione di pubblico servizio"

Dalle proteste verbali e 'social' alle vie (legali) di fatto. I viaggiatori della strada di grande comunicazione regionale, più noti come "i dannati della FiPiLi" - 99,5 chilometri tra Livorno a Firenze - daranno vita a una class action, un'azione penale collettiva.

A coordinarla, gli avvocati Alberto Corsinovi e Federico Bagattini che stanno preparando un esposto da presentare alla procura di Firenze per interruzione di pubblico servizio. Lo scrive Il Tirreno. Secondo i legali, "i continui disagi con code infinite creano danni materiali e psicologici agli automobilisti".

Caos FiPiLi, Giani: "Penso a stop ai tir"

Basti pensare all'ultima frana di pochi giorni fa che ha causato code chilometriche e inevitabili ritardi nel tratto tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa. Frana che, peraltro, si è verificata nello stesso punto in cui a gennaio c'era stato un crollo.

I pendolari chiedono i danni

L'idea della class action, riporta Il Tirreno, si è estesa dai pendolari ai residenti delle zone comprese fra i comuni di Lastra a Signa ed Empoli, ovvero il tratto di superstrada più martoriato da continui cantieri e interventi di riparazione, tali da causare "un gravissimo disagio".

La class action vuole "stanare" i responsabili, con l'obiettivo di smuovere l'azione della procura e chiedere poi il risarcimento dei danni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos FiPiLi, i pendolari pronti alla class action: "danni materiali e psicologici"

FirenzeToday è in caricamento