rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Super green pass, Giani: "Opportuno, libertà assoluta a vaccinati"

"Chi sceglie di non immunizzarsi sia 'limitato' perché accelera contagi"

"La penso in modo molto determinato. È opportuno il super green pass, ed è opportuno definire gli spazi di circolazione delle persone con l'assoluto titolo di libertà per chi si è vaccinato". Lo dichiara il governatore della Toscana, Eugenio Giani, parlando a Radio Anch'io su Radio Uno delle richieste delle Regioni al governo sulle nuove misure anti-Covid. "Lo abbiamo visto sulla nostra pelle giorno per giorno anche nel periodo estivo- aggiunge Giani- più vacciniamo, più rallentiamo la catena del virus. Vogliamo un Green pass sempre più rigoroso e delimitato a quelli che sono i vaccinati".

"No green pass": maxi operazione in tutta Italia

Il presidente della Regione torna a perorare la causa di maggiori restrizioni nei confronti di chi rifiuta l'immunizzazione:

"Libertà di non vaccinarsi- afferma ancora- se uno fa questa scelta è tutelato individualmente, ma non può condizionare la vita degli altri presentandosi come elemento di accelerazione del contagio".

Nei luoghi pubblici, "ad eccezione di scuola, lavoro e andare a fare la spesa, il non vaccinato deve essere limitato", sottolinea nuovamente Giani. Ed anche sui tamponi il presidente della Regione Toscana riconduce il dibattito sulla minore affidabilità degli antigenici rapidi rispetto ai molecolari al bisogno di continuare a spingere sui vaccini: "Il tampone molecolare assicura maggiore garanzia- riconosce il governatore- ma il test serve a verificare la positività, non può andare oltre. Non può diventare un costume di vita per cui colui che non si vaccina ha gli stessi diritti". (Agenzia Dire)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Super green pass, Giani: "Opportuno, libertà assoluta a vaccinati"

FirenzeToday è in caricamento