rotate-mobile
Cronaca

L'estremo saluto su facebook, poi il suicidio nella propria cameretta

"Addio mondo di merda. Fate come me levatevi dal cazzo". Sono state queste le ultime parole scritte da un ragazzo di 20 anni prima di togliersi la vita nell'abitazione

“Addio mondo di merda. Fate come me levatevi dal cazzo”. L’ultimo amaro saluto, pieno di rabbia, scritto sulla propria pagina facebook alla mezzanotte tra mercoledì’ e giovedì; poi il suicidio, la messa in pratica dell’estremo gesto. Sono stati i suoi genitori, entrati nella sua stanza per svegliarlo, ha scoprire ieri mattina verso le 6,30 il corpo senza vita. Secondo quanto emerso, si sarebbe tolto la vita usando una sciarpa che ha appeso a un’anta dell’armadio. Così è morto, nell’abitazione dove viveva con la famiglia a Firenze, un ragazzo di 20 anni, studente di un istituto superiore del capoluogo toscano. Originario dell'est Europa, era stato adottato alcuni anni fa. Nei giorni scorsi, si era lamentato sul suo profilo facebook della monotonia della vita che “fa schifo”, e dell’inutilità di “studiare tanti anni” senza “essere sicuri di trovare lavoro”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estremo saluto su facebook, poi il suicidio nella propria cameretta

FirenzeToday è in caricamento