rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Varlungo, incastrato dal dna: accusato di un altro stupro il 25enne arrestato

Nuova accusa per Arnaut, già in carcere per violenza sessuale su una 21enne

I test sul dna confermerebbero un'altra accusa nei confronti di Mustafa Arnaut, il 25enne originario della Romania già in carcere a Sollicciano per avere brutalmente aggredito e violentato al Varlungo (Firenze Sud) una studentessa asiatica di 21 anni nella notte tra il 23 e 24 settembre.

In seguito agli accertamenti genetici, disposti dal pm Beatrice Giunti, il gip ha disposto una nuova misura di custodia cautelare in carcere. Il 25enne sarebbe autore, secondo quanto emerso, anche della violenza su un'altra donna, una 36enne originaria del Giappone, avvenuta il 23 giugno scorso sempre nella zona del Varlungo.

All'alba di quel giorno Arnaut avrebbe aggredito la donna mentre faceva jogging, l'avrebbe anche in questo caso picchiata violentemente e avrebbe abusato di lei mentre era ancora priva di conoscenza. Il nuovo provvedimento è stato notificato all'uomo in carcere, dove si trova recluso per lo stupro del 24 settembre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varlungo, incastrato dal dna: accusato di un altro stupro il 25enne arrestato

FirenzeToday è in caricamento