Striscioni contro Cognigni, tifosi multati: la Fiesole protesta

166 euro di multa per 12 sostenitori, domani silenzio per cinque minuti

Dodici tifosi della curva Fiesole sono stati colpiti da sanzioni pecuniaria di 166 euro previste dalla normativa vigente per la violazione del regolamento d’uso degli impianti sportivi. Gli stessi sono stati identificati per aver esposto degli striscioni non preventivamente autorizzati ed offensivi. I sostenitori in caso di recidiva rischiano il Daspo.

Fra gli striscioni anche quello esposto e riguardante il presidente della Fiorentina Mario Cognigni lo scorso 24 settembre in occasione della gara interna contro l'Atalanta. Per questo, in segno di solidarietà con le persone colpite dal provvedimento, domani la curva Fiesole rimarrà in silenzio per cinque minuti in occasione della gara interna contro la Roma.

"Consapevoli una volta ancora di aver a che fare con persone viscide, espressione della loro proprietà, che sanno solo usare metodi repressivi per i loro sporchi giochi di potere, faremo una raccolta fondi per pagare le multe emesse", scrivono i tifosi in un comunicato, invitando tutti i tifosi ad unirsi alla protesta e invitando quelli che definiscono "sgradevoli personaggi" ad "andarsene da Firenze definitivamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento