menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi striscione al Duomo contro il ministro: "Salvini assassino" 

Studenti superiori scendono in piazza: "No al razzismo"

Nel pomeriggio gli studenti hanno srotolato davanti al Duomo un maxi striscione (poi sequestrato) con su scritto: "Salvini assassino". L'intento era quello di richiamare l'attenzione e annunciare la manifestazione che si svolgerà venerdì mattina per dire "no al razzismo e per denunciare le politiche del ministro dell'Interno".
 
"Venerdì mattina, alle 9, ci troveremo in piazza San Marco e daremo vita ad un corteo per le strade del centro di Firenze: chi non si schiera è complice", spiegano i promotori dell'iniziativa, i ragazzi del Collettivo Antagonista Studentesco (Cas) e il collettivo studentesco. Questi vedranno al loro fianco il collettivo femminista Spine nel fianco. 

"Scenderemo in piazza- sottolineano- perché ogni giorno con le politiche del ministro Salvini le persone muoiono in mare. Le sue sono politiche razziste, sessiste e autoritarie, scagliate contro i migranti e chiunque provi ad opporsi". In questo contesto, aggiungono, "è assurdo che il mondo dell'accademia abbia denunciato le leggi razziali, ma non le politiche che stanno attuando il governo e la Lega".

Dura la condanna del sindaco Dario Nardella. “Non condivido niente delle politiche del ministro Matteo Salvini, del suo linguaggio e del suo continuo cavalcare la paura e la rabbia. Ma con la stessa chiarezza dico che non si può chiamare assassino un avversario politico, tanto più se è un ministro della Repubblica italiana”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Politica

    Conte si è dimesso: spera nel reincarico ma teme una trappola

  • Cronaca

    Coronavirus: in Toscana 346 nuovi casi positivi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento