Strage di piazza Dalmazia, per l'anniversario commemorazione e corteo

Il 13 dicembre 2019 ricorre l'ottavo anniversario dell'assassinio di Dipo Mor e Samb Modou, uccisi dall'estremista di destra Gianluca Casseri

Il corteo dello scorso anno

Domani, venerdì 13 dicembre 2019, doppio appuntamento in occasione dell'ottavo anniversario della strage di piazza Dalmazia. Nel 2011 infatti l'estremista di destra e simpatizzante di CasaPound Gianluca Casseri uccise a colpi di pistola Diop Mor e Samb Modou, oltre a ferire gravemente Moustapha Dieng.

In mattinata, come ha informato l'Associazione dei Senegalesi di Firenze e Circondario, tutta la cittadinanza è invitata, alle ore 11, in Piazza Dalmazia per la commemorazione, alla quale saranno presenti anche le autorità locali e il Comune di Firenze.

Tra le altre sigle, ha aderito la Cgil Firenze. "Da allora gli atti razzisti e fascisti nella nostra città e in tutta la provincia si sono moltiplicati. Gli ultimi in ordine di tempo: l’atto vandalico che ha danneggiato la targa su Ponte Vespucci che ricordava l’omicidio di Idy Diene (anche lui colpevole di essere senegalese) e l’ennesima lettera minatoria inviata alla sindaca di Empoli Brenda Barnini. La Camera del Lavoro di Firenze da sempre è impegnata contro ogni forma di intolleranza, di razzismo e fascismo e agisce quotidianamente per difendere i valori democratici e costituzionali, in nome della libertà e della dignità del lavoro. Per questo venerdì 13 dicembre alle ore 11 saremo al fianco della Comunità Senegalese che in piazza Dalmazia", scrive il sindacato.

Nel pomeriggio, invece, con partenza alle 18:30 sempre da piazza Dalmazia, ci sarà un corteo che si snoderà per le strade di Rifredi, indetto da Firenze Antifascista, Rete Antirazzista e Comitato fiorentino per il 50° di Piazza Fontana (la strage neofascista di cui oggi ricorreva l'anniversario) "per non dimenticare le stragi di piazza Dalmazia e di Piazza Fontana, per Samb, Diop, Idy e per tutte le vittime del fascismo, del razzismo e della violenza di genere".

Alla manifestazione parteciperà la Comunità Senegalese e anche la comunità Kurda, "rispondendo all’appello internazionale che dal Kurdistan chiama alla solidarietà con chi resiste e alla lotta contro la guerra in Rojava, l’aggressione militare e la continua repressione in Turchia". Il corteo ricorderà anche Lorenzo Orsetti, ucciso in Rojava mentre combatteva al fianco dei curdi contro l'Isis e che era originario proprio del quartiere di Rifredi (sotto il corteo dello scorso anno, 13 dicembre 2018).

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Panico in Autogrill: sospetto Coronavirus per una donna cinese

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: le precauzioni della regione Toscana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento