rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Tav, troppe polveri in aria alla Foster: stop al cantiere

Dopo le analisi dell'aria effettuate dall'Arpat nell'area del cantiere della stazione dell'alta velocità

Il sistema di bagnatura non sarebbe consono alle normative, lasciando che troppe polveri dei cantieri si disperdano nell'aria. Per questo motivo, dopo alcuni rilievi Arpat di inizio giugno, la Regione ha imposto lo stop all'utilizzo degli impianti del calcestruzzo alla società Colabeton, incaricata della costruzione dei vari piani della stazione Foster dell'alta velocità, sui cantieri di via Circondaria. Ne dà notizia l'edizione odierna di Repubblica Firenze.

Secondo quanto riporta il quotidiano fiorentino, la Regione ha dato 30 giorni di tempo alla ditta per adeguare alle norme il sistema di bagnatura. Ai cantieri di via Circondaria è in costruzione la stazione dell'alta velocità Foster, che secondo le ultime modifiche al progetto diverrà un hub di interscambio treni-pullman, con la previsione della fermata dei bus regionali, extraurbani, urbani e turistici. Lo scavo del tunnel dell'alta velocità di 7,5 chilometri sotto la città dovrebbe invece partire dopo l'estate da Campo di Marte, per risalire a Castello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, troppe polveri in aria alla Foster: stop al cantiere

FirenzeToday è in caricamento