Stadio, Nardella: "Priorità assoluta il Franchi, ma non escludo altre ipotesi"

Il sindaco torna a parlare di stadio dopo l'ipotesi di un nuovo impianto al posto di quello di atletica

"La priorità assoluta per me e per il Comune è quella di lavorare alla tutela e ristrutturazione dello stadio Franchi, l’unico stadio esistente, la casa della nostra squadra, con il sostegno decisivo e irrinunciabile della Soprintendenza, del Governo e del Parlamento".

A dirlo, tramite nota stampa, oggi pomeriggio, è stato il sindaco Dario Nardella, che torna dunque a parlare del nuovo stadio della Fiorentina, dopo le indiscrezioni di Repubblica sull'ipotesi che Palazzo Vecchio stia pensando ad un nuovo impianto al posto dello stadio di atletica Ridolfi, un bell'impianto inaugurato meno di 20 anni al posto del vecchio circuito (a proposito, il mondo dell'atletica che ne pensa di un eventuale 'sfratto'?).

Nardella non esclude però altre possibili soluzioni. Si parla delle Cascine (l'ex ippodromo Le Mulina), dell'area di Castello, dell'ex caserma Perotti. Il primo cittadino 'nomi' non ne fa ma dice chiaramente: "E' del tutto naturale continuare ad analizzare altre ipotesi, successive e alternative, di realizzazione di uno stadio nuovo nel comune di Firenze, così da offrire un quadro definitivo con più opzioni alla nuova proprietà, che poi deciderà liberamente, come auspicato dallo stesso Rocco Commisso".

Quanto al patron viola, "aspetto di rivederlo a Palazzo Vecchio con molto piacere. Il mio obiettivo è lavorare per il bene di Firenze e della Fiorentina, che sono due dei compiti per i quali sono stato rieletto sindaco appena un anno fa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora il Comune aspetta un 'segnale' dalla Fiorentina, che nel frattempo fa passi avanti su Campi Bisenzio (nei giorni scorsi l'ufficializzazione dell'opzione sui terreni e l'incontro tra Barone e il sindaco Fossi). E del grande spazio dell'area sud della Mercafir, dove avrebbe dovuto sorgere il nuovo stadio, che ne sarà? Per ora nessuno lo sa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento