rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Le Cure

Stabile abbandonato usato come deposito per la droga 

Ventitreenne arrestato dalla Polizia di Stato in collaborazione con la Polizia Municipale di Firenze

Ieri pomeriggio la polizia di Stato e polizia municipale hanno arrestato un cittadino tunisino di 23 anni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Fermo scattato dopo che la squadra del commissariato San Giovanni aveva predisposto un apposito servizio di osservazione, insieme al nucleo antidegrado della Municipale, proprio con la finalità di contrastare tale fenomeno anche nell'area delle Cure.

Gli agenti sospettavano, infatti, una fiorente attività di spaccio messa in piedi proprio da un uomo di origine nordafricana, che avrebbe utilizzato come base d’appoggio uno stabile ormai in disuso.

Intorno alle 16.00 i poliziotti hanno notato un uomo che, con fare sospetto, si addentrava all’interno di un capannone abbandonato per occultare qualcosa nei pressi del muro esterno per poi dileguarsi frettolosamente.  

Gli agenti dopo l’allontanamento del 23enne, sono andati a recuperare ciò che egli aveva accuratamente nascosto, trovando così due bilancini di precisione ed un involucro contenente una sostanza di colore bianco. Prontamente fermato, il giovane è stato condotto sul luogo del fatto e con l’ausilio di un’unità cinofila della guardia di finanza, sono state scovate all’interno di un tubo di plastica altre dodici dosi di polvere bianca, per un totale di oltre 20 grammi di cocaina.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabile abbandonato usato come deposito per la droga 

FirenzeToday è in caricamento