Spruzza lo spray al peperoncino sul bus, panico tra i passeggeri

Quattro persone sono rimaste intossicate

Ieri pomeriggio alle 16:45, sull'autobus numero 11 della linea Salviatino - Galluzzo mentre percorreva via Fra' 
Bartolomeo una donna di 48 anni ha spruzzato, all'interno dell'abitacolo, uno spray al peperoncino. Nell'autobus si è scatenato il caos e quattro persone (tre ragazze minorenni e una maggiorenne) sono rimaste intossicate, riportando una lieve irritazione alle vie aeree e ricoverate in ospedale per accertamenti.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, con precedenti penali per reati predatori, ha dichiarato di aver trovato la bomboletta su un sedile del bus e di averlo spruzzato solo per curiosità. Prima è stata fermata dall'autista dell'Ataf e poi è stata presa in carico dai carabinieri. La 48enne è stata denunciata per lesioni personali aggravate e per interruzione di pubblico servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende 

  • La montagna vicino Firenze: le escursioni a due passi dal capoluogo toscano

  • Coronavirus, focolaio in Mugello: 18 positivi e 300 in quarantena

  • Paura al parco delle Cascine: accoltellato più volte dal branco

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze tra sagre e musica

  • Meteo: arrivano le piogge, scatta l'allerta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento