Cronaca

Spettacolo gender per i bambini, la curia "vieta" la partecipazione

Una nota mette in guardia le famiglie. Lo spettacolo in programma il 18 e 19 febbraio al Teatro di Rifredi

Una nota della curia in cui si invita tutti a vigilare contro il rischi che correrebbero ad assistere allo spettacolo “Fa’afafine”, che racconta la storia di un bambino che un giorno si sente maschio e uno femmina. A dare conto del monito ecclesiastico è la cronaca fiorentina de La Repubblica. Lo spettacolo ha già destato numerose polemiche in tutta Italia e suscitato reazioni anche politiche fortemente contrarie da parte di partiti di centrodestra.

"Si fa presente - si legge nella nota ripresa da La Repubblica - che il 18 e il 19 febbraio al teatro di Rifredi sarà rappresentato lo spettacolo 'Fa’afafine', destinato a ragazzi di scuola primaria e secondaria di secondo grado, che propaganda l’ideologia gender (seguono link ad articoli sulle proteste dei genitori cattolici contro lo spettacolo in varie zone d’Italia, da Ravenna, a Pordenone, a Bologna, e ai siti di Manif pour tous e Agesc, ndr). Siamo tutti pregati di vigilare e informare i genitori per operare tutti quanti nelle sedi istituzionali scolastiche". Le associazioni cattoliche stanno già preparando la mobilitazione per l'informazione nelle scuole. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spettacolo gender per i bambini, la curia "vieta" la partecipazione

FirenzeToday è in caricamento