Spaccio di droga alla stazione: va in scena anche il baratto

Una coppia di assuntori è stata notata mentre cedevano vino in cambio di cocaina

Sul mercato dello spaccio di droga in piazza della stazione si assiste anche al baratto. Ieri pomeriggio gli agenti delle volanti hanno infatti seguito due soggetti, un italiano e un egiziano, entrambi noti assuntori di stupefacenti, fino alla piazza dove hanno incontrato un 50enne senegalese che ha ceduto loro una pallina con dentro quasi mezzo grammo di cocaina in cambio di un vino nobile. Da quanto appurato, la  droga sarebbe stata scambiata proprio con la bottiglia di vino invece che, come di consueto, con delle banconote. Il 50enne è stato denunciato mentre i due acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre durante i controlli a Santa Maria Novella, la polizia ha denunciato un cittadino tunisino di 31 anni trovato in possesso di uno smartphone rubato poco prima in Via Nazionale. 

Stazione: chiede droga ma gli danno "il pacco"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

  • Fiera di Scandicci: tutte le informazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento