Spaccio di droga: dal Friuli a Firenze, tre arresti

I militari di Pordenone hanno seguito i malviventi per alcuni mesi

Immagine di repertorio

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Pordenone hanno smantellato un'organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti che operava tra Friuli Venezia Giulia, Veneto e Toscana.

Quattro persone sono state arrestate, tre albanesi e un'italiana.

L'indagine è partita circa due mesi fa e ha permesso di individuare due distinte cellule di spacciatori, una operativa nella Pedemontana pordenonese e l'altra nell'hinterland di Firenze e nella Val d'Elsa (Siena).

In particolare l'organizzazione con base operativa in Friuli (Spilimbergo) si riforniva di stupefacenti da grossisti gravitanti ai confini tra le province di Siena e Firenze.

L'inchiesta, che ha sfruttato le tecnologie più moderne, con intercettazioni ambientali e telefoniche ed altri mezzi, non ha potuto fare a meno dei mezzi più tradizionali come il pedinamento degli indagati e dei veicoli a loro in uso, sia nella provincia di Pordenone, sia sull'asse Pordenone-Firenze. 

Gli spacciatori, per scongiurare il rischio di essere individuati, avevano infatti allestito la loro base operativa nella provincia di Siena, a un centinaio di chilometri da dove operavano e dimoravano materialmente.

Una prima parte dell'operazione, sviluppata nella provincia di Pordenone, si è perfezionata nella serata di lunedì 25 marzo, con il sequestro di circa 300 grammi di cocaina e circa 50 grammi di marijuana. 

Al termine di questa prima fase, in un secondo intervento, a cui hanno preso parte militari della compagnia dei carabinieri di Poggibonsi, sono stati sequestrati circa 100 grammi di cocaina e più di 200 chili di marijuana, destinata ad alimentare il mercato dello spaccio al dettaglio del capoluogo toscano e del Friuli occidentale, con propaggini anche in Veneto.

L'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Pordenone, ha visto il coinvolgimento della Procura della Repubblica di Siena e ha portato all'arresto di quattro persone: si tratta di tre uomini di nazionalità albanese e di una donna - moglie di uno dei componenti dell'organizzazione - di nazionalità italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: in transito l’ondata di piena dell’Arno in città / FOTO

  • Maltempo: attesa la piena dell'Arno / FOTO

  • Ponte a Greve: crolla un muro per il maltempo, auto distrutte

  • Morto il giovane rapper Cry Lipso 

  • Chianti: Elsa in piena, evacuate 23 famiglie per rischio alluvione / FOTO

  • Campi Bisenzio: neonata trovata morta in una borsa / FOTO - VIDEO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento