Cronaca Soffiano

Soffiano: "acqua contaminata", truffato da finto carabiniere e tecnico 

L'anziano stava accudendo la moglie

Foto di Steve Buissinne da Pixabay

Ieri mattina truffa all'interno di un'abitazione di Soffiano. Un 84enne, che si trovava in casa per accudire la moglie, si è trovato alla porta un uomo (italiano di età compresa tra i 30 e i 35 anni) che si è finto un tecnico dell'acqua. Quest'ultimo ha spiegato come l'acquedotto fosse stato contaminato e l'acqua non fosse più potabile. Per rendere ancor più veritiera la storia, il malvivente ha utilizzato un apparecchio con cui ha simulato una campionatura dal rubinetto. 

Dopo poco al finto tecnico si è aggiunto un complice. Quest'ultimo con indosso una divisa simile a quella dell'Arma dei carabinieri, con addirittura delle mostrine sulle spalle. 

La coppia ha spiegato al pensionato che la sostanza presente nell'acqua avrebbe potuto annerire gli ori presenti in casa e addirittura distruggere le banconote innescando una reazione con la filigrana. 

L'84enne, in forte apprensione, ha spostato tutto i suoi averi (20mila euro in contanti e monili in oro) in una cantina. La coppia si è dileguata poco dopo con una scusa. L'anziano ha poi riscontrato il furto del sacchetto in cui aveva custodito i suoi averi. 

Gavinana: anziana derubata dell'oro
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffiano: "acqua contaminata", truffato da finto carabiniere e tecnico 

FirenzeToday è in caricamento