Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

La storia della Sindrome di Stendhal

Lo scrittore francese Marie-Henri Beyle (1783 - 1842), conosciuto come Stendhal, fu il primo a descrivere la sindrome he ancora porta il suo nome durante un soggiorno in Italia. 

Dopo aver visitato Santa Croce, lo scrittore venne colto dai segnali tipici di questa sinfdrome, che si manifesta attraverso vertigini e allucinazioni. Sintomi analoghi sono stati rinvenuti anche in città come Gerusalemme e Parigi, sebbene pare che Firenze favorisca più di altre l'insorgere di tale fenomeno. Secondo alcuni medici infatti la sindrome sarebbe un disturbo circolatorio provocato dal perdurare della posizione reclinata all'indietro della testa: una posizione inevitabile per meglio osservare le cupole, i soffitti e i campanili fiorentini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia della Sindrome di Stendhal
FirenzeToday è in caricamento