Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Sindacati sotto attacco: busta con proiettile e minacce al segretario toscano dei metalmeccanici Cisl

Si tratta di Alessandro Beccastrini. Il segretario generale Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi: “Atto intimidatorio che non fermerà il nostro impegno a fianco dei lavoratori. Saremo in piazza sabato a Roma”

Una busta contenente un proiettile e una lettera anonima di minacce al segretario della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini, è stata recapitata ieri pomeriggio nella sede della Cisl Firenze-Prato di via Carlo Del Prete, a Firenze. Dell’episodio sono state informate le forze dell’ordine. La digos si è attivata.

Nella lettera, scritta a mano quasi imitando un normografo, su un foglio a quadretti, Beccastrini viene esplicitamente attaccato, insieme a tutti i sindacati, da due sigle riconducibili alla galassia di estrema sinistra. Nel testo si fa riferimento anche al Tav.

Assalto alla Cgil: in centinaia al presidio fiorentino

“E’ l’ennesimo atto intimidatorio che la Cisl subisce su questo territorio” dice il segretario generale Cisl Firenze-Prato, Fabio Franchi. “Ad Alessandro e a tutta la Fim va la nostra vicinanza e solidarietà per questa vile intimidazione, che non ci farà però arretrare di un millimetro nel nostro impegno, deciso e costante, a fianco dei lavoratori.”

“Episodi come questo, anzi – continua Franchi - rinsaldano ancor più la nostra convinzione nel partecipare alla manifestazione unitaria di sabato prossimo a Roma. Perché ogni minaccia, ogni sopruso, ogni violenza, che viene rivolta al sindacato confederale e alle istituzioni democratiche di questo paese, non va sottaciuto, né sottovalutato, ma ha bisogno che chi crede sinceramente nella democrazia e nella non violenza faccia sentire la sua voce, chiara e forte.”

Luca Milani (Presidente Consiglio comunale): “Attacco intollerabile alle istituzioni democratiche”

“Un atto intimidatorio senza precedenti. La busta contenente un proiettile con una lettera anonima fatta recapitare al segretario Fim-Cisl Toscana Alessandro Beccastrini è l’ennesimo attacco al sindacato confederale – spiega il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – ed alle istituzioni democratiche. Siamo ancora più convinti che sia necessaria una risposta ferma contro queste minacce, questi soprusi e queste violenze. Ad Alessandro Beccastrini ed a tutta la Fim-Cisl la solidarietà mia e di tutto il Consiglio comunale di Firenze. Vogliamo che sia fatta luce su questa vile intimidazione che non deve essere assolutamente sottovalutata”. 

Dalida Angelini (segretaria generale Cgil Toscana): "Totale, partecipe solidarietà mia personale e di tutta la Cgil Toscana"

“L’attacco al sindacato non si ferma. Ieri pomeriggio una lettera con minacce ed un proiettile è stata recapitata al segretario della Fim Cisl Toscana Alessandro Beccastrini. Ad Alessandro e alla Cisl va la totale, partecipe solidarietà mia personale e di tutta la Cgil Toscana. Sabato 16 ottobre saremo a Roma per una grande manifestazione unitaria e per una forte risposta democratica alle minacce e agli assalti degli squadristi fascisti".

Annalisa Nocentini (Segretario Generale Uil Toscana): "Clima di tensione, solidarietà a Beccastrini"

“Solidarietà totale al Segretario della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini. Dopo quanto accaduto sabato scorso a Roma, un altro episodio che dà la dimensione del clima di tensione che si sta vivendo nel Paese. Il sindacato era, è, resterà un presidio di democrazia e libertà su cui le lavoratrici e i lavoratori potranno sempre contare come luogo di confronto e dialogo. Saremo a Roma anche per ribadire che il sindacato non si lascia intimidire da chi non si riconosce nei valori fondanti della Costituzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati sotto attacco: busta con proiettile e minacce al segretario toscano dei metalmeccanici Cisl

FirenzeToday è in caricamento