Signa: scoperto deposito illegale di rifiuti speciali pericolosi

I carabinieri hanno denunciato i titolari della ditta e sequestrato tutto, capannone compreso

Rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti prevalentemente da pezzi di apparecchi elettrici ed elettronici ma anche motori elettrici e a scoppio, circa duecento batterie esauste, quattro casse di scarti di rame e ottone, una trentina di big-bags contenenti cavi elettrici stimati in quasi sessanta quintali, trecento chili di radiatori e numeroso altro materiale di natura ferrosa. E' quanto scoperto e sequestrato dai militari della stazione carabinieri forestale di Ceppeto, durante un controllo effettuato ieri sera nel comune di Signa, alle porte di Firenze, in un capannone.

Quest'ultimo, risultato in uso a una ditta che commercia all’ingrosso rottami ferrosi, era utilizzato come magazzino per lo stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non. All’interno dei locali, hanno accertato i carabinieri, era presente un muletto per la movimentazione dei rifiuti e materiali ma non erano in corso lavorazioni e attrezzature riconducibili ad attività di cernita, separazione e lavorazione degli stessi.

La ditta è risultata regolarmente iscritta all’Albo Gestori Ambientali per il trasporto di rifiuti misti ferrosi, attività che consiste nel raccogliere e trasportare con mezzo autorizzato, le varie tipologie di metalli presso gli impianti di recupero o smaltimento.

Peccato però che, alla richiesta dei militari di fornire la documentazione autorizzativa delle lavorazioni svolte (cioè la raccolta, stoccaggio e cernita dei rifiuti speciali pericolosi), i titolari della ditta - due persone poi denunciate per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi - non abbiano prodotto nulla. Neppure un singolo documento di tracciabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, ai carabinieri non è rimasto che sequestrare preventivamente anche il deposito, oltre ai rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento