rotate-mobile
Cronaca Via del Poderaccio

Poderaccio, abbattute 7 casette: sgomberate 44 persone dal campo rom

L'operazione rientra nel piano per chiudere il campo rom entro il 2018

E' iniziato ieri mattina, e terminerà oggi, l'abbattimento e la distruzione di 7 casette e 4 roulotte abusive al campo rom del Poderaccio, in zona Isolotto, tra il viadotto del ponte all'Indiano e l'Arno.

Nelle casette e nelle roulotte sgomberate vivevano complessivamente 44 persone, di cui 22 minori: a questi ultimi e ai 'soggetti fragili' è stata offerta accoglienza nelle strutture indicate dai servizi sociali.

Ad assistere a parte delle operazioni di sgombero, assieme a polizia e vigili urbani, erano presenti anche il sindaco Dario Nardella e gli assessori al sociale Sara Funaro e alla sicurezza Federico Gianassi.

“Con questo sgombero inizia il ripristino della legalità in un luogo difficile, dove interverremo ancora, per arrivare ad una chiusura definitiva del campo”, spiega Nardella.

Un piano per il superamento del campo rom è stato presentato dall'assessore Funaro a metà settembre scorso, con la previsione della chiusura del campo entro il 2018. Il 12 settembre il consiglio comunale approvò una mozione di 'Firenze riparte a sinistra' proprio in questa direzione (votò a favore il Pd, contrari Forza Italia e FdI).

“A proposito di legalità – chiede Jacopo Cellai, capogruppo di Forza Italia in Palazzo Vecchio -, vorremmo però  sapere a che punto è il pagamento a Publiacqua dei 500mila euro per i consumi interni al campo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poderaccio, abbattute 7 casette: sgomberate 44 persone dal campo rom

FirenzeToday è in caricamento