rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sesto Fiorentino

Sesto, per combattere lo smog arrivano i “polverometri”

Saranno installate tre centraline a basso costo per rivelare le polveri sottili nell’aria

Il comune di Sesto Fiorentino installerà tre “polverometri”, strumenti low cost per la rivelazione delle polveri sottili nell’aria. Si tratta di un’invenzione del ricercatore Massimo Del Guasta dell'Istituto nazionale di Ottica del Cnr (CNR INO). A differenza degli altri rivelatori i “polverometri” utilizzano un sistema di monitoraggio ottico che dovrebbe rendere più semplice l'individuazione di picchi di concentrazione di PM2,5. 

Ieri il comune di Sesto e il CNR INO hanno sottoscritto un accordo per avviare una fase di sperimentazione (della durata di 6 mesi) per l'utilizzo di questi innovativi apparecchi. Durante tutto il periodo di sperimentazione non ci saranno costi per l'amministrazione comunale. Gli apparecchi saranno sistemati nell’area CNR del Polo Scientifico, presso la scuola Lombardo-Radice e vicino alla scuola Lorenzini. Non appena installati i “polverometri”, i dati elaborati saranno visibili attraverso il sito istituzionale e liberamente accessibili per la durata dell’accordo.

“L’accordo di collaborazione su cui abbiamo lavorato intensamente in questi mesi e a cui siamo giunti – afferma Jacopo Catani, coordinatore nazionale delle attività di Trasferimento Tecnologico per CNR INO e del progetto – rappresenta un esempio eccellente di come ricerca scientifica e amministrazioni locali possano creare efficaci sinergie in grado di innescare il circolo virtuoso che porta alla valorizzazione dei risultati della ricerca, mettendoli anche al servizio della Società”. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesto, per combattere lo smog arrivano i “polverometri”

FirenzeToday è in caricamento