Calenzano: "beccati" a fare sesso spinto davanti a un locale / FOTO

Non si sono scandalizzati per la presenza delle videocamere di sicurezza

La coppia sotto i "riflettori"

Pizzicati da una telecamera a fare "sesso spinto" di fronte ad un noto locale di Calenzano. Così raccontano i gestori, che la mattina di mercoledì 31 luglio hanno trovato sporcizia e involucri di preservativo di fronte all'ingresso, ora chiuso per la pausa estiva.

"Così abbiamo guardato le telecamere per vedere cosa era successo. Una coppia si è messa a fare sesso proprio di fronte all'ingresso, sotto la tettoia che di solito ripara dalla pioggia durante l'inverno. Un'altra volta scelgano un altro posto", proseguono i gestori. I due sono stati descritti come due quarantenni, il tutto è successo intorno a mezzanotte e mezza, in un luogo in questo periodo dell'anno, con il locale chiuso, piuttosto appartato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento