menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Idy Diene

Idy Diene

Senegalese ucciso, Kene vedova due volte: sposata con Samb, ucciso in piazza Dalmazia

Tragedia nella tragedia per la donna, che dice: “Ho paura, vado via da Firenze”

Per Rokhaya Kene Mbengue è una seconda tragedia, un dolore immenso che si ripete. La moglie di Idy Diene, ucciso con 6 colpi di pistola lunedì sul ponte Vespucci, era infatti stata sposata con Samb Modou, ucciso insieme a Diop Mor il 13 dicembre 2011 nella strage di piazza Dalmazia dall'estremista di destra e simpatizzante di CasaPound Gianluca Casseri.

Dopo l'uccisione di Samb, Idy, cugino dello stesso Samb, si era avvicinato a Kene, sostenendola e aiutandola economicamente, anche per fare studiare la figlia in Senegal. Dopo anni di vicinanza, Kene aveva deciso di risposarsi con Idy. Le nozze, come ha confermato l'imam di Firenze Izzedin Elzir, erano avvenute pochi mesi fa.

Lunedì l'uccisione di Idy da parte di Roberto Pirrone, 65enne fiorentino, ex tipografo. E lo stesso dolore che si ripete. “Tocca sempre ai senegalesi, perché? Adesso siamo stanchi, io ho paura anche a camminare da sola per strada”, ha dichiarato Kene al Tg3. “Il dolore è troppo. Questa non è vita, voglio morire”, ha ripetuto alle telecamere di Rainews.

Intervistata dal Corriere Fiorentino, la donna ha poi annunciato l'addio a Firenze: “Qui ho paura, torno a vivere a Pontedera”. Dove la donna ha familiari e amici. La comunità senegalese l'ha accolta standole vicino e cercherà di sostenerla per il futuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento