Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico

Tavolini e sedie all'aperto, boom di domande: per l'allestimento più bello suolo pubblico gratis anche nel 2022

La possibilità di presentare domanda scade a fine mese, ma c'è già un forte aumento rispetto al 2020

Boom di domande da parte delle attività di somministrazione per poter posizionare di fronte ai locali sedie e tavolini, come previsto dal piano straordinario del Comune per fronteggiare l'emergenza Covid. Di proroga in proroga, il 'piano tavolini' di Palazzo Vecchio, con l'azzeramento della tassa sul suolo pubblico, andrà avanti fino al 31 dicembre del 2021.

Se nel 2020 le domande pervenute sono state circa 950, quest'anno, fa sapere Palazzo Vecchio, siamo già a circa 1.200, con i tecnici degli uffici preposti impegnati a verificare le varie situazioni e concedere le autorizzazioni.

Tutto questo considerando che il termine per presentare domanda è ancora aperto e scadrà solo a fine maggio.

Sarebbero in aumento - non ci sono ancora dati precisi -, anche le domande per ottenere 'pedonalizzazioni temporanee' che permettano in orari e giorni prefissati (lo scorso anno tra le 18 e le 24, al massimo da giovedì a domenica) di posizionare tavolini e sedie di fronte a bar e ristoranti. Nel 2020 l'ok fu concesso ad otto pedonalizzazioni (5 richieste furono invece respinte).

Le otto pedonalizzazioni del 2020

Le domande sono ancora al vaglio di Palazzo Vecchio e solo dopo la chiusura del bando, con numeri certi, verranno diffusi i dati delle richieste accettate e delle zone della città interessate.

Come anticipato da Repubblica nei giorni scorsi, l'assessore al commercio Federico Gianassi conferma nel frattempo sia un aumento di controlli per verificare il rispetto delle regole (distanze tra i tavoli, occupazione dei posti auto nei limiti del consentito, non ostruzione completa del passaggio sul marciapiede), che una sorta di 'concorso' "per premiare l'allestimeno esterno più bello".

L'allarme inaspettato, mancano camerieri per riaprire

Allestimenti che, ovviamente, devono essere leggeri e rimovibili (la sera sedie e tavolini tornano dentro ai locali, al limite restano fuori solo i vasi delle piante utilizzate per 'recintare' lo spazio ottenuto). Il vincitore del 'concorso' otterrà come premio, dice Gianassi, "l'azzeramento della tassa del suolo pubblico anche per il 2022. E' uno stimolo ulteriore a incentivare la cura e la bellezza degli allestimenti".

Sedie e tavolini tutto l'anno, ok anche agli ombrelloni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolini e sedie all'aperto, boom di domande: per l'allestimento più bello suolo pubblico gratis anche nel 2022

FirenzeToday è in caricamento