Sea Watch, l'assessore Vannucci: “Pronti ad accogliere 12 migranti”

Il post del responsabile dell'accoglienza dopo che il sindaco di Livorno aveva detto: “Nardella pronto ad aiuto e accoglienza”

Foto Agenzia Dire

Poco fa, intorno alle 18, è arrivato il post su Facebook dell'assessore all'accoglienza e integrazione Andrea Vannucci, in merito alla vicenda dei 42 migranti da due settimane a bordo della Sea Watch e ora fermi di fronte a Lampedusa.

“Firenze si affianca a Livorno e tende la mano ai migranti della #SeaWatch, uomini e donne che possono anche rischiare la vita e hanno bisogno di assistenza. Non si lasciano esseri umani in mare. La nostra storia è quella di una città aperta e per questo siamo già pronti ad accogliere 12 delle 42 persone a bordo. Al contempo chiediamo al Governo di affrontare e gestire concretamente il fenomeno dell’immigrazione partecipando attivamente ai vertici dell’UE per ottenere una condivisione delle responsabilità da parte di tutti i paesi europei, nessuno escluso”, ha scritto Vannucci.

Nel frattempo cresce la solidarietà verso le 42 persone bloccate sulla nave di fronte a Lampedusa, dopo che la capitana Carola Rackete ha 'forzato' il blocco imposto da Salvini e si è avvicinata all'isola. Anche il sindaco di Firenze Dario Nardella si sarebbe già detto in giornata pronto a dare una mano.

“Nardella mi ha telefonato mettendosi a disposizione per un aiuto e per l'accoglienza dei 42 migranti”, ha detto all'agenzia Dire il sindaco di Livorno Luca Salvetti, che ha dichiarato che il porto della sua città è pronto ad accogliere la nave con i migranti.

“È doveroso che una città come Livorno sia disponibile all'accoglienza. Qui si tratta di rapportarsi ad una situazione di emergenza. Ho fatto il marinaio in Capitaneria e so perfettamente chi può entrare in porto. La mia dichiarazione politica è espressione della gente comune che deve riscoprire i valori dell'accoglienza, perché la politica si fa smuovendo le coscienze”, ha aggiunto Salvetti, al fianco del quale si sono schierati tra gli altri il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi (“Sono semplicemente felice, grazie sindaco di Livorno”), la Caritas, la comunità di Sant'Egidio e la Misericordia.

La Sea Watch forza il blocco: fermata dalla Finanza

Opposto naturalmente il commento del ministro dell'Interno Matteo Salvini. “Priorità per il neoeletto sindaco di Livorno del Pd: aprire il porto alle navi pirata delle ong”, dice Salvini, che sui social si è scagliato contro Carola Rackete, la giovane capitana tedesca della nave, che si è avvicinata a Lampedusa - rischiando pesanti conseguenze sul piano penale -, per far scendere le 42 persone a bordo “ormai in condizioni disperate”.

Nel frattempo a bordo si è recata una delegazione del Pd, con alcuni parlamentari, assieme a Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana, che hanno annunciato che rimarranno sulla nave fino a quando la situazione non si sarà risolta con uno sbarco.

Nardella ha attaccato duramente Salvini, che continua con il mantra 'porti chiusi'. “Alla Sea Watch mando un messaggio umanitario. La cosa assurda è che con questo governo l'Italia non accoglie chi chiede asilo o rispetto dei diritti umanitari e non espelle chi, immigrato irregolare, delinque e viola sistematicamente le leggi. E' il governo che respinge i disperati e che tiene in Italia i delinquenti”, dice il sindaco.

“Dire che si tengono chiusi i porti è una grande stupidaggine, una balla gigantesca sulla quale è stata costruita una vera e propria campagna politica”, aggiunge il sindaco, commentando lo scontro che Salvini mette in atto ogni volta che a salvare migranti in mare sia una Ong. Gli sbarchi di altri immigrati infatti, salvati da altre barche, proseguono ogni giorno, senza suscitare lo stesso cancan mediatico.

La Lega, con il vicepresidente del consiglio comunale di Firenze Emanuele Cocollini, insiste però nella propria posizione di chiusura di fronte a quello che sembra uno sbarco sempre più prossimo: “Chi chiede di sostenere l’azione della SeaWatch si pone nella più completa illegalità”. Sulla stessa lunghezza d'onda il coordinatore del centrodestra Ubaldo Bocci: "Ci sono regole da rispettare". I consiglieri di Sinistra Progetto Comune, Antonella Bundu e Dmitrij Palagi, chiedono invece al sindaco Nardella di accogliere i migranti. “Quello che sta succedendo al largo delle coste italiane - dicono Bundu e Palagi -, è vergognoso”.

“La disoccupazione cresce, non siamo nei tavoli europei. Questo governo si deve preparare a fare una manovra di 40 miliardi. Salvini - ha commentato infine il governatore della Toscana Rossi a ControRadio -, ha la capacità di spostare l'attenzione e strumentalizzare una vicenda in cui le persone sono vittime”. (Foto Agenzia Dire)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • Era scomparso da giorni, Alvaro trovato morto

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Montebeni, malore alla guida: auto nel fosso, feriti marito e moglie / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento