rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Alunni al gelo / Ponte Rosso / Viale Don Giovanni Minzoni

Termosifoni spenti, protesta congiunta di alunni e prof: “Aule gelide, è meno freddo fuori”

Alla Pascoli tutti in cortile, problemi in diversi istituti fiorentini

Troppo freddo in classe e così per protesta ieri mattina studenti e professori della Pascoli in viale Don Minzoni sono rimasti fuori dalle aule, riunendosi in cortile per alcune ore. I termosifoni infatti erano spenti, per l’ennesima volta negli ultimi giorni.

“Da due settimane la scuola è gelida, fa più ‘caldo’ fuori che dentro. Altri istituti con la medesima situazione sono stati chiusi e gli alunni mandati a casa”, denuncia una studentessa, Margherita - La preside però continua a negare l’uscita delle classi, e a non venire incontro a noi studenti. Questa è una protesta sia per il riscaldamento ma anche per il sistema scolastico che a quanto pare non funziona”. Nel pomeriggio la Città metropolitana ha fatto sapere che i tecnici incaricati per la verifica del funzionamento dell’impianto di riscaldamento “stanno lavorando con la ditta che ha fornito le caldaie, per l'individuazione del problema, che sembra legato al circuito elettronico di collegamento, in modo da garantire al più presto una temperatura adeguata nelle classi”.

Quello della Pascoli non è un caso isolato: nei giorni scorsi è toccato all’IIs Sassetti-Peruzzi, al comprensivo Carducci ed alla Montagnola, ieri è stata la volta anche del Calamandrei di Sesto Fiorentino, con ragazzi e ragazze rimasti a casa perché l’impianto di riscaldamento non funzionava; già venerdì 23 il problema aveva interessato una specifica area del plesso di via Milazzo, con lezioni rinviate in 15 classi su 36.

Gli studenti occupano il “Miche”

Continua a leggere su FirenzeToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termosifoni spenti, protesta congiunta di alunni e prof: “Aule gelide, è meno freddo fuori”

FirenzeToday è in caricamento